Sea Shepherd
left_top_news_media

Commentary and Editorial

rss_icon_14Get RSS for this page now!  Sign up via My Sea Shepherd

Stampa E-mail
Domenica 18 Marzo 2012 23:44

Nessuna protezione – Nessuna speranza

Commentario di Gary Stokes – Sea Shepherd Hong Kong

sharksFoto: Gary Stokes

Non ho mai saputo chi fosse il Dottor Giam Choo Hoo fino a pochi mesi fa, quando ho letto di lui in un rapporto di cui siamo venuti in possesso. Da allora, ho imparato a conoscere il Dott. Giam piuttosto bene, pur non avendolo mai incontrato!

Mi sono spesso meravigliato della follia che c’è dietro ad organizzazioni come la CITES, e delle teorie cospiratorie che circolano abbondantemente. Dopo aver letto le 50 pagine di questo rapporto, ho capito che non si tratta più solo di teorie cospiratorie, ma delle realtà. Il rapporto mette in evidenza un grosso caso di "conflitto di interessi", dove il principale responsabile, il Dott. Giam Choo Hoo utilizza la propria posizione di potere per influenzare e fare pressioni sui membri interni alla CITES per negare ogni tutela alle varie specie di squali.

Con 100 milioni di squali uccisi ogni anno, e ogni scienziato ed ONG a chiedere la protezione di molte specie di squali, anche mio figlio di quattro anni può facilmente capire che quello che accade è insostenibile e che deve essere fermato. Eppure la CITES (Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie di Flora e Fauna Minacciate di Estinzione), l'organismo delle Nazioni Unite che ha il compito di controllare il commercio ed il divieto di commercio (quando necessario), rimane impotente e debole quando si tratta di squali.

thresher sharkSqualo Volpe Pelagico. Foto: Gary Stokes

Lo stesso rapporto potrebbe essere trasformato in un best seller internazionale, con il personaggio chiave nelle vesti di un medico malvagio, intento al massacro e all’eliminazione degli squali del mondo. Altri personaggi si nascondono tra le sue pagine, come i boss dell'industria degli squali che si incontrano chiusi nei loro uffici, autori internazionali, un ex presidente della CITES e anche un ospite speciale, un certo signor Glenn Inwood, tanto per rendere la storia più “saporita”. Glenn è famoso soprattutto per il suo ruolo da PR burattino dei balenieri giapponesi, ma è anche stato molto impegnato a dare una mano all'industria delle pinne di squalo e al dottore nelle sue campagne anti-anti-shark finning!

Senza la rimozione del Dott. Giam e l'introduzione della clausola sul 'Conflitto di interessi' nella CITES, NIENTE potrà mai essere protetto e la bio-diversità della vita sul NOSTRO pianeta si troverà nelle mani di coloro il cui unico desiderio è quello di sfruttarla per il proprio avido interesse personale.

È giunto il momento di AGIRE….!!!

° Firmate e condividete la petizione
° Leggete il blog di Frank Pope: Conversazione con il Padrino della Pinna di Squalo

 

shark being finnedSqualo a cui vengono tagliate le pinne.
Foto: Gary Stokes
street of shark finsStrada lastricata di pinne di squalo.
Foto: Gary Stoke

Traduzione a cura di Cristina Giusti

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2012 Sea Shepherd Conservation Society
Hosting and other web services donated by EStreet