jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Mercoledì 16 Febbraio 2011 22:40

I balenieri interrompono la corsa verso est e ora si stanno nuovamente dirigendo a ovest

The Steve Irwin en route to the Ross Sea. Photo: Barbara ViegaLa Steve Irwin si dirige verso il Mare di Ross. Foto: Barbara Dopo aver percorso 2000 miglia a tutta velocità in direzione est, e appena prima di raggiungere il Passaggio di Drake verso l'Oceano Meridionale, la Nisshin Maru, la nave fabbrica illegale giapponese, ha recentemente compiuto un'inversione di corsa e si sta ora dirigendo a ovest, ripercorrendo la medesima rotta che aveva seguito una settimana fa. Il Primo Ufficiale, Peter Hammarstedt, di origine svedese, a bordo della Bob Barker, all'inseguimento della Nisshin Maru, ha riferito che i trafficanti di balene hanno agito all'improvviso dopo aver raggiunto la posizione di 64 gradi e 4 primi sud, e 74 gradi e 10 primi ovest, alle ore 17.00 (ora di Greenwich). I balenieri hanno anche diminuito la velocità e si dirigono verso ovest a 11 nodi, mentre la corsa verso est aveva mantenuto una velocità di 14 nodi.

L'inversione di rotta può significare una di queste due cose. Primo, che potrebbero seguire un'ampia rotta circolare per fare ritorno in Giappone, oppure, la seconda ipotesi, è che stiano ritornando nelle zone di caccia del Mare di Ross, dove le tre navi arpioniere giapponesi potrebbero essere in attesa per ricominciare il massacro illegale.

Le dichiarazioni del Giappone, secondo le quali l'Agenzia della Pesca Giapponese ha sospeso le operazioni di caccia, non hanno specificato la durata di tale sospensione. Potrebbe essere permanente, per la stagione, per due settimane o solo per alcuni giorni. Le tre imbarcazioni di Sea Shepherd, Steve Irwin, Bob Barker e Gojira, resteranno negli Oceani Meridionali fino a che le navi baleniere avranno abbandonato la zona.

"L'Agenzia della Pesca Giapponese non aveva altra scelta se non quella di sospendere le operazioni di caccia alle balene. Sea Shepherd li aveva già costretti a sospendere tutte le operazioni dal giorno 9 di febbraio, e durante il mese di gennaio aveva bloccato il 75% di tutte le loro attività di baleneria", ha affermato il Capitano Paul Watson. "Noi non permetteremo ai giapponesi di uccidere anche una sola balena qui nel Santuario delle Balene degli Oceani Meridionali".

Il Capitano della Bob Barker Alex Cornelissen è in contatto con la Marina del Cile per riferirle i movimenti della nave baleniera giapponese. Il governo cileno sta monitorando da vicino i movimenti della Nisshin Maru, e ha messo bene in chiaro ai balenieri giapponesi che la caccia e il trasporto di carne di balena in acque territoriali cilene è fuori legge. Per il momento, la Steve Irwin e Gojira rimangono nel Mare di Ross in attesa delle prossime mosse dei balenieri.

Operation No Compromise

Operation
No Compromise

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by Telemar Spa