jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Mercoledì 07 Marzo 2012 03:42

Una luce in fondo al tunnel per le Isole Galapagos?

Galapagos National Park authorities bust an illegal shark fishing operation. Photo: Tim WattersLe autorità del Parco Nazionale delle Galapagos fermano un’operazione illegale di pesca allo squalo. Foto: Tim Watters

Dal 2010, l'ufficio di Sea Shepherd Conservation Society alle Galapagos si è attivato per migliorare la risposta giudiziaria nei casi di applicazione del diritto ambientale.

Nel 2010 abbiamo proposto la creazione, alle Galapagos, del primo sistema giudiziario al mondo specializzato nei diritti della natura. Abbiamo formulato questa proposta sulla base del riconoscimento ecuadoriano dei diritti costituzionali della natura. Nel 2011 e 2012, Sea Shepherd ha seguito i principali casi di “shark finning” che si sono verificati nella Riserva Marina delle Galapagos. In queste occasioni ci siamo resi conto di quanto sia inefficace il sistema giudiziario locale nella risposta ai crimini ambientali. Abbiamo informato le autorità giudiziarie nazionali riguardo la deplorevole risposta giudiziaria che questi casi stavano avendo a livello locale. Abbiamo ricevuto il sostegno di altri gruppi ambientalisti e abbiamo incontrato le autorità locali, provinciali e nazionali per esprimere loro le nostre preoccupazioni su questo argomento. Abbiamo partecipato alle udienze giudiziarie sul caso Papate, depositato una sintesi legale a nome degli squali nel caso Fer Mary e partecipato in qualità di osservatori ufficiali durante l'ispezione della nave, nel caso Reina del Cisne. Abbiamo anche scritto un libro appositamente ideato come guida ai reati ambientali. Abbiamo inoltre espresso la necessità di istituire una corte provinciale d'appello alle Galapagos.

Dopo due anni di instancabile difesa dell'ambiente, oltre all’urgente trasformazione giudiziaria locale, ora potremmo assistere alla storia mentre si compie.

Shark resting in a reef in Galapagos National Park. Photo: Tim WattersUno squalo riposa nella barriera corallina del Parco Nazionale delle Galapagos. Foto: Tim Watters

Recentemente, l'autorità giudiziaria nazionale dell'Ecuador ha annunciato la propria decisione di istituire un tribunale provinciale alle Galapagos. Ciò significa che i reati  ambientali non dovranno più essere trattati a migliaia di chilometri di distanza dalle Galapagos, che è dove al momento si trova il tribunale più vicino, secondo il protocollo attuale. Questo annuncio costituisce sicuramente un passo importante verso una migliore attuazione della giustizia ambientale in queste isole.

Secondo l'autorità giudiziaria nazionale, il nuovo tribunale provinciale sarà realizzato presto. Come parte del programma nazionale sulla trasformazione giudiziaria, ci auguriamo che il tribunale provinciale sia composto da giuristi che meritino una posizione così importante. Auspichiamo che i nuovi giudici onorino il loro ruolo di dispensatori di giustizia in una zona che costituisce la più importante area di patrimonio naturale del mondo. Speriamo davvero che una reale giustizia venga presto applicata alle Galapagos. E che, in nome dell’equità, decisioni obiettive siano assunte da giudici equi ed obiettivi. Vogliamo sperare che vengano nominati dei veri giudici alle Galapagos.

Ma le buone notizie non si fermano qui. Pochi giorni fa, l'autorità giudiziaria nazionale ha anche annunciato la decisione di prendere in considerazione la creazione di una magistratura ambientale alle Galapagos. Anche se non è stato ancora deciso di istituire materialmente un tale settore giudiziario specializzato, è comunque un passo importante nella giusta direzione, nell’ottica di dotare questo patrimonio naturale dell'umanità di un adeguato sistema giudiziario specializzato in tematiche ambientali.

Con queste decisioni l’Ecuador potrà davvero fare la storia giudiziaria per l'applicazione delle leggi a tutela del mare. Questo è il motivo per cui Sea Shepherd saluta con favore questi importanti sviluppi. Se correttamente applicate, queste iniziative porteranno certamente ad un miglioramento nella risposta giudiziaria alle infrazioni ambientali e le Galapagos diventeranno uno dei primi, se non il primo, sito di patrimonio naturale mondiale ad avere un sistema giudiziario specializzato.

Negli ultimi due anni abbiamo visto il sistema giudiziario locale toccare il fondo in tema di difesa ambientale. Abbiamo lavorato sodo per includere le problematiche giudiziarie ambientali nell'agenda pubblica a livello locale e nazionale. Stiamo forse vedendo la luce in fondo al tunnel giudiziario per le Isole Galapagos? E’ giunto il tempo del cambiamento.

Dead sharks from an illegal shark fishing operation. Photo: Tim WattersSquali morti uccisi durante un'operazione di pesca illegale. Foto: Tim Watters Sea Shepherd Galapagos Director Alex Cornelissen observes dead sharks from an illegal fishing operation busted by local authorities. Photo: Tim WattersIl Direttore di Sea Shepherd Galapagos, Alex Cornelissen, osserva degli squali morti, uccisi durante un’operazione illegale di “shark finning” bloccata dalle autorità locali. Foto: Tim Watters

Traduzione a cura di Cristina Giusti

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by Telemar Spa