jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Giovedì 08 Marzo 2012 19:58

I balenieri si dirigono verso casa!

The Bob Barker making its way through the Southern Ocean Whale Sanctuary. Photo: Carolina A. CastroLa Bob Barker si fa strada nel Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico. Foto: Carolina A. Castro

L'operazione Divine Wind è conclusa! I balenieri giapponesi stanno andando a casa!

La flotta baleniera giapponese ha lasciato il Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico e si sta dirigendo verso casa. "Dal momento che il Capitano Peter Hammerstedt e il suo equipaggio sulla Bob Barker hanno raggiunto la Nisshin Maru, il 5 marzo, la stagione di caccia si è di fatto conclusa per quest'anno", ha dichiarato il Capitano Paul Watson, sulla nave ammiraglia di Sea Shepherd Steve Irwin, da poco rientrata e attualmente ormeggiata a Williamstown, Victoria, Australia.

Dal 1° marzo la Bob Barker ha seguito la Nisshin Maru mentre si dirigeva costantemente verso nord-ovest. Le navi arpionatrici giapponesi hanno smesso di inseguire la Bob Barker. La flotta ha lasciato le acque del Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico, secondo il Capitano Peter Hammarstedt. La nave addetta alla sicurezza del Governo giapponese, la Shonan Maru N. 2, è stata avvistata da un peschereccio a 30° Sud, ad Est di Brisbane, Australia, e ciò indica che la nave è sulla via del ritorno in Giappone.

A Minke Whale swims freely, as it should, in the Southern Ocean Whale Sanctuary. Photo: Billy DangerUna balenottera minore nuota liberamente, come dovrebbe, nel Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico. Foto: Billy Danger

È stata una Campagna lunga e 1 e, anche se svantaggiati dalla temporanea perdita dell'intercettore Brigitte Bardot, la Steve Irwin e la Bob Barker sono state in grado di inseguire la flotta baleniera giapponese per più di 17.000 miglia, dando loro poco tempo per uccidere balene. Inoltre, due delle tre navi arpionatrici hanno trascorso più tempo ad inseguire le due navi di Sea Shepherd che ad uccidere questi animali.

"Il numero di balene uccise non sarà dichiarato dal Giappone fino ad aprile, ma a mio parere non hanno superato di sicuro il 50% della loro quota, e la mia previsione è che non abbiano superato nemmeno il 30%. Non è un risultato buono come quello della scorsa stagione, ma è comunque molto meglio rispetto a tutti gli anni precedenti", ha dichiarato il Capitano Paul Watson. "È stata una Campagna di successo. Ci sono centinaia di balene che nuotano libere nel Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico e che ora sarebbero morte se non fossimo stati laggiù negli ultimi tre mesi. Questo ci rende davvero molto felici".

La Bob Barker tornerà a Hobart, Tasmania, la Brigitte Bardot sta completando le riparazioni a Fremantle e la Steve Irwin è attualmente ormeggiata a Williamstown..

A dicembre 2012, se la flotta baleniera giapponese dovesse tornare nel Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico, Sea Shepherd Conservation Society lancerà l'Operazione Cetacean Justice con quattro navi, due elicotteri, quattro UAV (droni) e 120 volontari.

"Se i balenieri giapponesi ritorneranno, Sea Shepherd ritornerà. Siamo impegnati nella difesa del Santuario delle Balene dell'Oceano Antartico”, ha dichiarato il Capitano Paul Watson. "Non importa quanto tempo ci vorrà, non importa quanto sarà rischioso o costoso. La parola "santuario" significa qualcosa per noi, ed è qualcosa per cui vale la pena lottare".

The frigid Antarctic waters begin to freeze as the Bob Barker heads home. Photo: Carolina A. CastroLe gelide acque antartiche cominciano a congelare mentre la Bob Barker torna verso casa. Foto: Carolina A. Castro

Divine Wind
Visita il sito dedicato
all'Operazione Divine Wind
per informazioni sulla campagna antartica
2011/2012 in difesa delle balene

Traduzione a cura di Mario quark Di Bacco

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by Telemar Spa