jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Lunedì 31 Dicembre 2012 01:15

Sea Shepherd Australia accoglie l'ex leader dei Verdi Bob Brown nel proprio Consiglio Direttivo

Bob Brown with the SSS Steve IrwinBob Brown e la SSS Steve Irwin
Foto: Sea Shepherd
"Sea Shepherd Australia sta crescendo e sta diventando sempre più attiva ogni anno. L'accesso a maggiori risorse ha reso possibile questo traguardo. Abbiamo sempre sostenuto che ci impegniamo a fare quello che possiamo, al meglio delle nostre capacità, con le risorse a nostra disposizione.

Abbiamo anche sempre creduto nella necessità di un Consiglio che rifletta i diversi talenti, le competenze, le esperienze e l'immaginazione.

Sea Shepherd Australia non avrebbe mai potuto desiderare una risorsa più preziosa per il gruppo di Sea Shepherd dell'ex leader dei Verdi Bob Brown.

Siamo assolutamente orgogliosi di accogliere Bob Brown nel Consiglio Direttivo di Sea Shepherd Australia."

— Jeff Hansen, Coordinatore di Sea Shepherd Australia

Biografia — Il Dottor Bob Brown 

L'ex senatore Brown è stato un attivista per tutta la sua vita. Nel dicembre del 1982, mentre era direttore della Wilderness Society, l'ex senatore Brown fu una delle 600 persone arrestate per aver causato il blocco dei lavori alla diga sul selvaggio Fiume Franklin, in Tasmania. L'ex senatore Brown ha trascorso 19 giorni nella prigione di Risdon, ed il giorno dopo il suo rilascio venne eletto primo Verde al Parlamento della Tasmania. Nel 1986 rimase colpito da un'arma da fuoco e fu aggredito durante le proteste contro il disboscamento del Farmhouse Creek in Tasmania. Nel 1995 è stato arrestato, ed incarcerato due volte, per aver dimostrato pacificamente per proteggere il Wilderness Tarkine della Tasmania dal disboscamento e dalla costruzione di strade. Nel 1990 ha istituito l'Australian Bush Heritage Fund, per acquistare aree per la conservazione. Tra i suoi libri ricordiamo Lake Pedder, Wild Rivers, Tarkine Trails, The Greens, The Valley of the Giants, Tasmania’s Recherche Bay, Memo for a Saner World ed Earth.

Come membro del Parlamento dello stato, l'ex senatore Brown ha dato voce ad un vasto numero di proposte di singoli deputati, tra cui la libertà d'informazione, l'eutanasia, l'abbassamento degli stipendi dei parlamentari, la riforma delle normative a garanzia degli omosessuali, il divieto degli allevamenti di pollame in batteria e la denuclearizzazione della Tasmania. L'iniziativa sulla libertà di informazione è diventata legge.

L'ex senatore Brown è stato l'artefice della fondazione dei Verdi australiani nel 1992. Ha viaggiato molto, promuovendo la politica dei Verdi e allacciando stretti legami con i Verdi in Europa, nelle Americhe, in Africa ed in Asia.

Nel 1996 l'ex senatore Brown è stato eletto al Senato australiano. Nel 2010 ha guidato i Verdi australiani all'elezione più importante di sempre - garantendo il primo seggio alla Camera Federale dei Deputati, dopo la seconda Guerra Mondiale, ad un partito minore nelle elezioni politiche e garantendo un equilibrio di potere in entrambe le camere. Questo ha portato ad un accordo storico, firmato tra i Verdi australiani ed il Partito Laburista australiano, per formare il governo. L'accordo ha dato vita ad una serie di riforme che hanno interessato i prezzi del carbonio, significativi investimenti per le cure odontoiatriche, una legislazione per migliorare i diritti dei territori, l'ufficio di bilancio del Parlamento, garanzie temporali ai deputati in entrambe le camere, la riforma delle interrogazioni parlamentari, l'iter per un referendum sul riconoscimento degli indigeni nella costituzione, il primo dibattito parlamentare sull'Afghanistan e gli investimenti sui treni ad alta velocità.

Vuole continuare a difendere questioni come la democrazia globale, la protezione delle foreste della Tasmania, il matrimonio omosessuale e l'eutanasia. Nel 2012 l'ex senatore Brown è stato ampiamente condannato dai media, dopo la sua Third Green Oration (Terza Orazione Verde) in favore della democrazia globale. Si è ritirato dal Senato a metà giugno, ma ha detto "rimarrò un Verde fino al giorno della mia morte".

L'ex senatore Brown è anche il leader della campagna Operazione Kimberley Miinimbi di Sea Shepherd, la campagna per la protezione della più grande nursery di megattere al mondo dal più grande progetto di centrale del gas, proposto dalla Woodside e dal governo dell'Australia Occidentale.

"E' stato un vero piacere e un onore lavorare al fianco di Bob durante l'Operazione Kimberley Miinimbi e non vedo nessuno più adatto a portare Sea Shepherd Australia verso il prossimo traguardo nella difesa degli oceani che sostengono la vita. Nel corso degli anni, mentre il nostro equipaggio era in prima linea in Antartide, Bob è stato la nostra voce in Parlamento, nei media e tra il popolo australiano, in rappresentanza del nostro coraggioso equipaggio nella sua difesa del Santuario dei Cetacei in Oceano del Sud dalle operazioni illegali della flotta giapponese bracconiera di balene", ha detto Hansen.

Il Capitano Paul Watson, fondatore e presidente di Sea Shepherd, ha fatto eco all'approvazione di Hansen della nomina dell'ex senatore Brown al Consiglio di Sea Shepherd Australia:

"Bob Brown è stato uno dei miei eroi per tre decenni, a partire dai tempi delle campagne a protezione del Franklin River. Sono immensamente orgoglioso di avere Bob nel Consiglio Direttivo di Sea Shepherd Australia. La sua esperienza come attivista, ambientalista e politico sarà una risorsa incredibile per noi. Ciò che più ammiro in Bob è il fatto che egli è un esempio vivente delle tre virtù di cui abbiamo bisogno per proteggere i nostri oceani ed il nostro pianeta - la passione, il coraggio e l'immaginazione. Benvenuto a bordo, Bob."

L'ex senatore Brown ha aggiunto: "E' un onore far parte del Consiglio di Sea Shepherd Australia la cui missione, sostenuta dalla maggioranza degli australiani, è quella di proteggere circa 1.000 balene dal massacro della flotta giapponese questa estate. Sea Shepherd sta facendo il lavoro che dovrebbe fare il governo Gillard per fermare la caccia illegale alle balene di Tokyo."

Sea Shepherd Australia accoglie ufficialmente l'ex senatore Bob Brown nel Consiglio Direttivo di Sea Shepherd Australia!

 

Traduzione a cura di Mario Quark di Bacco

 

 

 

 

 

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by Telemar Spa