Sea Shepherd
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Stampa E-mail
Martedì 02 Agosto 2016 13:19

Sea Shepherd Legal chiede l'aiuto di tutti per salvare il delfino della Guyana in pericolo

000000news-160802-1-1-Boto-couple-and-baby-largeUna coppia di inia (delfini) e il loro piccolo Alla vigilia delle Olimpiadi di Rio 2016, Sea Shepherd Legal lancia in tutto il mondo una petizione on-line (http://www.thepetitionsite.com/it-it/472/624/042/) per chiedere al governo brasiliano di proteggere gli ultimi esemplari di delfino della Guyana  rimasti a Rio de Janeiro, prima che questi si estinguano.

Il delfino della Guyana è simile al tursiope, ma di dimensioni inferiori. Meno appariscenti della loro controparte, questi cetacei preferiscono vivere in piccoli gruppi composti da 2 o massimo 10 individui.

Dal 2003, il numero di esemplari di delfino della Guyana è calato del 40%. Ogni mese quasi 10 delfini della Guyana vengono uccisi nelle reti da pesca al largo della baia di Sepetiba, a Rio. Oggi  rimangono meno di 800 esemplari di delfino della Guyana, e potrebbe estinguersi nel giro di pochi anni.

Altre minacce sono costituite da pesca commerciale illegale, inquinamento, esaurimento delle prede e dell'habitat, traffico navale, sviluppo portuale e altre attività con impatto costiero.

"Il motivo per cui lottiamo è assicurarci che il delfino della Guyana non faccia la stessa fine della vaquita del Messico, specie ormai vicinissima all'estinzione a causa della stessa tipologia di minacce", ha spiegato il Direttore Esecutivo di Sea Shepherd Legal, Catherine Pruett. Gli scienziati sono recentemente giunti alla conclusione che rimangono soltanto 60 esemplari di vaquita.

"Con i riflettori puntati su Rio per le Olimpiadi estive, questa rappresenta una reale opportunità per il governo brasiliano di mostrare al mondo di essere in sintonia con il sentimento dell'opinione pubblica e di preoccuparsi realmente della fauna selvatica, e nello specifico del delfino della Guyana”, ha dichiarato Pruett.

Ironicamente, la bandiera della città di Rio de Janeiro è costituita dall'immagine del proprio stemma, sostenuto da due delfini. Questa bandiera fu adottata nel 1908. Ora, 118 anni dopo, è il delfino Guyana di Rio ad aver un disperato bisogno del suo sostegno.

La petizione è indirizzata alle seguenti agenzie governative responsabili: l'Istituto Brasiliano dell'Ambiente e delle Risorse Naturali Rinnovabili, l'Istituto di Stato per l'Ambiente, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la Polizia Federale/Ministero della Giustizia, l'Autorità Portuale di Rio de Janeiro e l'Autorità Portuale di Itacuruçá.

Tutto ciò è il risultato della collaborazione tra Sea Shepherd Legal, due ONG locali e l'ufficio Procuratori Federali del Brasile, il quale sta lavorando senza sosta per salvare il delfino della Guyana, facendo pressioni su queste agenzie, affinché agiscano.


Sea Shepherd Legal:

Sea Shepherd Legal è uno studio legale no-profit di pubblico interesse ambientale, operante su scala internazionale, la cui missione è salvare la fauna e gli habitat marini applicando, rafforzando e sviluppando leggi di tutela, trattati, politiche e pratiche in tutto il mondo. Sea Shepherd Legal si occupa di una vasta gamma di questioni, dall'assicurare una corretta politica governativa, allo sviluppo di approcci politici innovativi, con l'obiettivo di incoraggiare una maggiore protezione per la fauna selvatica e per gli ecosistemi marini.

FIRMA LA PETIZIONE: Clicca e firma!

Visita il sito di Sea Shepherd Legal per maggiori informazioni: Sea Shepherd Legal

Traduzione a cura di Giovanni Nuccio

ooonews-160802-1-2-Rio-flag-coat-of-arms-300x210

 

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2012 Sea Shepherd Conservation Society
Hosting and other web services donated by EStreet