jr-logo-ssi-top
left_top_news_media

Sea Shepherd Newsrss_icon_20

Here you can read articles written by Sea Shepherd about our activities or current issues of interest to all of us.



Stampa E-mail
Giovedì 18 Maggio 2017

PRIMO SUCCESSO PER OPERAZIONE SIRACUSA

Al via l’Operazione di Sea Shepherd a difesa dell’Area Marina Protetta del Plemmirio: bracconieri sorpresi in attività di pesca illegale

Siracusa, 17 maggio 2017 – Nei giorni scorsi è partita “Operation Siracusa”, campagna che vede impegnata Sea Shepherd a tutela dell’Area Marina Protetta (AMP) del Plemmirio. I pattugliamenti diurni e notturni dei volontari “in nero” hanno già portato all’individuazione di attività illegali nella zona “A” ovvero la zona di riserva integrale.

Leggi tutto...
 
Stampa E-mail
Lunedì 08 Maggio 2017
DAL CENTRO RICERCHE TARTARUGHE MARINE SZN DI PORTICI PRENDE IL LARGO LA "CAMPAGNA JAIRO-MEDITERRANEO" DI SEA SHEPHERD

La Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e Sea Shepherd Italia insieme per un progetto che coinvolge il Cilento e la salvaguardia delle Tartarughe marine

opJairo logo RGB

Presentata nel Centro Ricerche Tartarughe Marine SZN di Portici (NA) la "Campagna Jairo- Mediterraneo" di Sea Shepherd per il monitoraggio e la tutela dei nidi delle tartarughe sulle spiagge del Cilento. Annunciata durante la conferenza stampa la cooperazione tra la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e Sea Shepherd Italia che permetterà di unire le competenze scientifiche per lo studio e la conservazione delle tartarughe marine dell'ente di ricerca partenopeo con l’efficacia, la preparazione e l’entusiasmo dei volontari dell'organizzazione internazionale no- profit, per realizzare due mesi di monitoraggio delle spiagge del Cilento nel periodo di massima probabilità di nidificazione.

Leggi tutto...
 
Stampa E-mail
Lunedì 06 Marzo 2017

Un’indagine di Sea Shepherd rivela un enorme quantitativo di pinne di squalo in violazione del divieto di trasporto internazionale.


HONG KONG 


Nonostante tutti i principali vettori di merce abbiano vietato il trasporto di pinne di squalo, un'investigazione condotta per tre mesi dall'Organizzazione per la conservazione marina Sea Shepherd Global – nell'ambito della loro campagna mondiale di difesa degli squali Operazione Apex Harmony -- ha appurato che una gran parte delle spedizioni di pinne di squalo stanno ancora arrivando at Hong Kong grazie a linee aeree e spedizionieri che si erano impegnati a dire “No alle pinne di squalo” per quanto concerne il trasporto.
In tutto il mondo gli squali sono in grossi guai, alcune delle loro popolazioni stanno diminuendo di oltre il 90%. Alcune specie, come lo squalo martello, si trovano di fronte a un reale rischio di estinzione.

Leggi tutto...
 
Stampa E-mail
Sabato 25 Febbraio 2017

Tre pescherecci fermati in un’operazione sotto copertura attuata da Sea Shepherd Global e dal Ministero Liberiano della Difesa per fermare la pesca illegale

 

Da tre settimane l’organizzazione per la conservazione marina Sea Shepherd pattuglia in segreto le acque della Repubblica della Liberia nell’Africa Occidentale nell'ambito di un’operazione sotto copertura tesa a contrastare la pesca illegale, non riportata e non regolamentata (INN). In collaborazione con il Ministero della Difesa Liberiano, con il coordinamento dell’Onorevole Ministro Brownie Samukai, la nave di Sea Shepherd MY Bob Barker , sta pattugliando la costa liberiana, sotto il comando del Capitano Fraser Hall, con un equipaggio di 20 persone, dieci marinai della Guardia Costiera liberiana con l’autorità di abbordare, ispezionare e fermare le navi che violino le leggi liberiane e due consulenti marittimi e conservazionisti, di nazionalità israeliana, che forniscono assistenza riguardo all'addestramento.

La campagna, chiamata Operazione Sola Stella, ha già portato all’arresto di tre pescherecci INN attualmente trattenuti presso la base della Guardia Costiera liberiana a Monrovia.

“Volevamo mantenere la segretezza dell’operazione per le prime settimane , agendo con la copertura delle tenebre in modo da poter cogliere di sorpresa il maggior numero possibile di imbarcazioni” ha detto Peter Hammarstedt, leader della campagna. “Elogiamo l'Onorevole Ministro della Difesa Nazionale per la sua granitica risoluzione nel dare priorità ai crimini legati alla pesca e nel consegnare alla giustizia i bracconieri.”

Più di 50 violazioni delle leggi liberiane e regolamenti marittimi sono state scoperte durante l’ispezione dei tre pescherecci dal Senegal, della Cina e del Ghana. Esse includevano il fatto di pescare senza permessi, di agire senza la documentazione relativa alle imbarcazioni, la pesca in zone dove sussistono restrizioni, la sistematica dichiarazione inferiore alla realtà per quanto riguarda il pescato, la tentata corruzione di un ufficiale della Guardia Costiera liberiana, e la presenza di lavoratori privi di passaporti che vivevano in condizioni contrarie alle norme igieniche. (Segue una descrizione dettagliata delle navi fermate).

Leggi tutto...
 
Altri articoli...

article_separator_650x1

Sea Shepherd welcomes your support. To support our
conservation work, please visit our donation page.


Sea Shepherd Italia Onlus
Via Rosso di San Secondo,7 - 20134 Milano - Italy
contatto@seashepherd.it

All contents copyright ©2017 Sea Shepherd Global
Hosting and other web services donated by EStreet