Operation No Compromise
Crew Blog
Stampa
Domenica 12 Dicembre 2010 20:33

Benvenuti di cuore nella cambusa vegan

Merilee Nyland
Prima Cuoca, Bob Barker

Merilee NylandMentre prepariamo la nave per l'Operazione No Compromise, la cambusa sta imbarcando le ultime scorte alimentari per nutrire un equipaggio affamato composto da 36 persone nel corso di un periodo in mare che potenzialmente potrebbe abbracciare mesi. Dobbiamo essere pronti a rimanere attaccati alla criminale flotta baleniera il più a lungo possibile, e avremo bisogno di cibo in abbondanza per garantire che questo possa accadere.

Che cosa abbiamo? Immaginate tutto quello che una famiglia di quattro persone mangerebbe in un anno: questo è quanto, all'incirca, abbiamo nella nostra dispensa. Ad esempio, abbiamo: 500 l di latte di soia, 20 barattoli di vegemite, 400 kg di riso, 30 bottiglie di salsa piccante, 500 kg di farina, 50 tavolette di cioccolato, 200 l d'olio, 100 panetti di tofu e due frigoriferi walk-in (che potrebbero agevolmente contenere due elefanti) pieni di verdura e frutta fresche. E altro ancora.

Da dove arriva tutto questo? Dai generosi sostenitori di Melbourne, Hobart, di tutta l'Australia in realtà e anche da tutto il mondo: grandi donazioni da privati come anche piccole donazioni, contante, sacchetti della spesa pieni, verdura e frutta fresche provenienti a camionate dagli orti, grandi donazioni effettuate da aziende e spese sponsorizzate nei negozi di alimentari. Tutto questo si è sommato creando la possibilità di nutrire il nostro equipaggio, che lavora sodo, e di dare loro l'energia per salvare le balene. Grazie infinite a tutti.

In onore del nostro primo ufficiale, Peter Hammarstedt, voglio condividere con voi la ricetta del suo piatto preferito, che abbiamo cucinato, per coincidenza, in occasione del suo recente compleanno:

divider

Pancake alla giapponese con salsa Satay

Pancake alla giapponese:

1 cavolo piccolo, tagliato fine
2 cucchiai da té di sale marino
500 g di farina
4 cucchiai da tavola di farina di soia (facoltativo)
375 ml d'acqua
2 cucchiai da tavola di olio per friggere

- Mischiate le farine, poi aggiungete lentamente l'acqua mescolando vigorosamente per evitare la formazione di grumi. La consistenza dovrebbe essere simile a quella per le crépe, ma più fluida di quella per i pancake. Aggiungete altra acqua, se necessario, per ottenere la consistenza desiderata.

- In un'altra marmitta mescolate il cavolo e il sale marino

- Riscaldate un tegame a fuoco vivace con un po' di olio. Mettete nel tegame 65 ml dell'impasto. Spargete sopra di esso una manciata di cavolo e poi spruzzate con altri 65 ml di impasto. Quando la parte inferiore sarà cotta, rigirate e fate cuocere l'altro lato.

Salsa satay:

2 spicchi d'aglio
1 pezzo di zenzero fresco da 5 cm
1 barattolo di latte di cocco
80 ml di succo di lime
6 cucchiai da tavola di salsa di soia

480 ml di burro d'arachidi
1 ½ cucchiai da té di peperoncino rosso sminuzzato
3 cucchiai da tavola di zucchero grezzo
2 cucchiai da tavola di aceto di riso
180 ml di latte di riso

In un frullatore o un mixer, sminuzzate l'aglio e lo zenzero. Aggiungete il succo di lime, la salsa di soia, lo zucchero, l'aceto di riso e il peperoncino sminuzzato, fino a ottenere una pasta umida. Poi aggiungete il burro di arachidi e il latte di cocco e amalgamate bene. Mentre amalgamate, aggiungete lentamente il latte di riso.

Una volta amalgamato, versate la mistura in una casseruola di medie dimensioni e riscaldate sulla stufa a fuoco medio, mescolando bene per impedire che bruci sul fondo.

Servite a parte, da versare sui pancake alla giapponese.

Attenzione: la salsa satay è una delle cose che l'equipaggio preferisce e può essere servita come salsa calda e ricca praticamente con qualunque piatto! Servitela con il riso, la pasta o con le verdure saltate in padella. Oppure potete servirla fredda come condimento per l'insalata o come salsa dove intingere gli involtini primavera o il kebab. 

Buon appetito!

Traduzione a cura di Barbara Abatti
 

Donate Now
Campaign Blog
Photo Gallery
The Fleet