Operation No Compromise
Crew Blog
Stampa
Martedì 18 Gennaio 2011 08:04

Odontoiatria in mare

Geert Vons
Artista/Bob Barker

Geert VonsUn po' di tempo fa abbiamo dovuto gestire una situazione che, per uno dei membri del nostro equipaggio, è stata molto spiacevole. Dopo aver mangiato la cosa sbagliata, la capsula che ricopriva un dente si è staccata e questo ha causato forti dolori. Abbiamo un medico a bordo, ma non abbiamo un dentista sulla Bob Barker, ad ogni modo il medico ha contattato un suo amico che fa il dentista per un consulto.

Dato che io ho circa 15 anni d'esperienza come autore di tatuaggi, ho la mano ferma e salda e sono in grado di infliggere dolore volontariamente alle persone senza perdere la concentrazione o essere distratto dal compito su cui mi sto concentrando. Penso che la cosa più simile a un dentista a bordo di una nave sia un artista che realizza tatuaggi. Il medico è stato decisamente felice di fare intervenire qualcun altro in qualità di dentista.

Dopo che il medico ha esaminato il paziente per accertare che non ci fosse un'infezione e dopo che ha somministrato le terapie necessarie e degli antidolorifici, la capsula era pronta per essere rimessa a posto. L'e-mail scritta dal dentista che aveva fornito la propria consulenza ci dava alcune informazioni utili: pulire e asciugare l'area interessata, preparare una mistura di vaselina e maizena, e rimettere la capsula al suo posto. Non penso che sarei riuscito a pensare a questa soluzione per conto mio, ma non è un problema, perché non faccio il dentista. Dopo aver fatto alcune prove con la mistura, abbiamo deciso che non sembrava poi tanto male e che valeva la pena fare un tentativo. Abbiamo improvvisato uno spazio per cure odontoiatriche e l'operazione è andata bene, in apparenza.

Il mattino seguente, però, mi è stato detto che la capsula si era staccata di nuovo e che erano necessarie misure più drastiche. L'e-mail del dentista diceva anche che potevamo usare una colla forte o una colla epossidica bicomponente. Abbiamo ripetuto la procedura per la seconda volta, usando la colla epossidica invece della mistura di vaselina e maizena.

E voilà! Sembra aver funzionato.

 

Donate Now
Campaign Blog
Photo Gallery
The Fleet