Operation No Compromise
Crew Blog
Stampa
Venerdì 11 Febbraio 2011 04:42

Nisshin Maru… ti abbiamo trovata!

Andrea Gordon
Responsabile di bordo, Bob Barker

Andrea GordonLa Bob Barker, insieme alla Gojira, ha cercato con impegno la Nisshin Maru nel corso degli ultimi giorni. Dopo il macabro rinvenimento di interiora e grasso di balena in acqua, sapevamo di essere vicini alla nave stabilimento della morte. Tutti volevamo, con tutti noi stessi, trovare la Nisshin in modo tale da poter fermare la macellazione delle balene permanentemente per questa stagione di caccia. L'equipaggio ha effettuato volontariamente la guardia, 24 ore al giorno, in cima all'albero di trinchetto, dove si congelava, per tenere d'occhio la situazione. Iceberg distanti ingannavano il nostro sguardo cambiando e muovendosi con la luce, cosicché un momento sembravano una nave, e il momento successivo soltanto un altro iceberg. Ogni ora che passava era un'altra ora in cui forse una balena moriva.

Ieri sera, circa alle 10, ho sentito che la nave accelerava all'improvviso e cambiava rotta. Mi sono affrettata a scendere per vedere che cosa stava succedendo. Peter, il nostro primo ufficiale, è sceso dalla plancia per una riunione dell'equipaggio a ora insolitamente tarda. Con un'espressione impassibile sul viso che non lasciava presagire alcuna notizia particolare, Peter ci ha detto che c'erano cattive notizie e buone notizie. La cattiva notizia è che non avevamo trovato la Nisshin Maru. Quella buona era che l'aveva trovata la Gojira! La Gojira aveva finalmente trovato la Nisshin, e noi eravamo all'inseguimento.

Questa mattina alle 4 è arrivato il momento che avevo aspettato con tanta ansia da quando, più di due mesi fa, ci eravamo messi in mare per la campagna: vedere la rampa della Nisshin Maru! L'ultima nave stabilimento baleniera esistente al mondo. È un rimasuglio di un'epoca in cui gli esseri umani massacravano le balene in numeri sconcertanti, riducendo animali magnifici a parti per l'uso da parte delle persone. È una nave malvagia che incute un senso di tragedia incombente, e non ha posto nel 21° secolo.

Siamo passati vicini ad alcune balenottere minori tra le banchise di ghiaccio piene di teneri pinguini e di foche paffute. Sapevo che avevamo salvato la loro vita e che ne salveremo molte altre. Fino a che resteremo dietro la rampa della Nisshin Maru, essa rimarrà vuota. Con ciascuna delle Campagne di Sea Shepherd in Difesa delle Balene in Antartide, sono sicura che la nave stabilimento baleniera è un anno più vicina all'estinzione, e che le balene sono più vicine ad avere, finalmente, un santuario.

 

Donate Now
Campaign Blog
Photo Gallery
The Fleet