Operation No Compromise
Crew Blog
Stampa
Lunedì 14 Febbraio 2011 07:00

Pit Stop

James Brook
Nostromo, Steve Irwin

James BrookUn grande grazie a tutti i volontari a terra di Wellington, in Nuova Zelanda, che hanno reso così super efficiente la nostra sosta per i rifornimento.

Dopo 6 lunghe settimane passate in mare, siamo arrivati in porto la sera del più grande party nel calendario Wellington. Noi marinai provenienti dall'Oceano Antartico abbiamo passeggiato storditi tra la folla che prendeva parte ai festeggiamenti, fissando stupefatti i neozelandesi, che portavano tutti travestimenti estremi. Che contrasto, dopo aver avuto davanti agli occhi le stesse persone sui ponti e nei corridoi della Steve Irwin per settimane di fila!

La nostra serrata tabella di marcia in porto è filata come un cronometro, con i volontari a terra che arrivavano a bordo di veicoli, caricavano la nostra nave di cibo e materiali vari, ci aiutavano a riposare un po' facendo dei turni di guardia alla passerella, organizzavano un banchetto per informare le persone e ci assistevano in così tanti modi durante il nostro pit stop per il rifornimento di carburante. I tre giorni ci sono sembrati tre settimane di giornate piene di cose da fare e di persone. Siamo salpati di nuovo sentendoci ricaricati, e il nostro spirito era rinfrancato dall'ospitalità.

E la notizia migliore di tutte, mentre fissavamo gli oggetti sulla nave tra gli spruzzi delle onde che ci colpivano, è stata che la Bob Barker aveva trovato la Nisshin Maru. Fantastico. Ci stiamo dirigendo di nuovo laggiù carichi di cibo, carburante e di attrezzature a cui è stata fatta manutenzione, pronti a continuare a far correer i balenieri fino alla fine della stagione.

 

Donate Now
Campaign Blog
Photo Gallery
The Fleet