Operation No Compromise
Crew Blog
Stampa
Mercoledì 22 Dicembre 2010 07:10

Il percorso di un artista

Geert Vons
Artista / Bob Barker

Geert VonsSono passati anni ma ricordo ancora molto chiaramente il momento in cui ho sentito parlare di Sea Shepherd per la primissima volta. Ai tempi studiavo sinologia alla Leiden University in Olanda e mi stavo preparando alla laurea. Più o meno nello stesso periodo ho iniziato a dipingere su tele, bancali e casse di legno, e ho deciso che preferivo fare l'artista.

Nel 1999 ho fondato la Whale Weirdo Foundation per promuovere la fauna marina tramite l'arte. Come artista non avrei mai immaginato che mi sarebbe stato possibile unirmi ad alcuna delle campagne di Sea Shepherd. A cosa sarebbe servito un artista, a bordo? Non ho visto un collegamento diretto tra l'arte e Sea Shepherd fino a che non ho iniziato a dipingere e a disegnare poster di tipo propagandistico e logo per l'associazione.

Diciassette anni più tardi, dopo aver disegnato il logo che raffigura il Jolly Roger e altri loghi per altre campagne, dopo aver dipinto la chiglia della Farley Mowat con balene e delfini di dimensioni naturali, dopo aver dipinto diversi murales all'interno della Robert Hunter (ora chiamata Steve Irwin) e dopo aver fatto parte dell'equipaggio durante le prime tre campagne antartiche, sono felice di essere a bordo della Bob Barker per la settima Campagna Antartica di Sea Shepherd in Difesa delle Balene, l'Operazione No Compromise. Oltre a fare dei turni di guardia in plancia, dipingerò dei murales sulle pareti e nei corridoi della Bob Barker.  Ho portato con me anche la mia pistola per tatuaggi, per regalare un ricordo permanente della campagna di quest'anno a qualche membro dell'equipaggio che lo desideri.

Traduzione a cura di Barbara Abatti
 

Donate Now
Campaign Blog
Photo Gallery
The Fleet