Approfondimento Jairo Med2018-10-15T18:14:45+00:00

In sette giorni di attività al largo delle Isole Eolie, con la collaborazione della Guardia Costiera Direzione Marittima di Catania, la M/V Sam Simon ha recuperato ben 49 “cannizzi” illegali. I “cannizzi” (in inglese FAD: Fish Aggregating Devices) sono sistemi di aggregazione del pesce costituiti da bidoni di plastica uniti da corde di nylon, ancorati a fondali di 700/800mt di profondità tramite grosse pietre.

Il problema

La tartaruga Caretta caretta, la più comune del mar Mediterraneo, è una specie fortemente a rischio d’estinzione e per questo è tutelata a livello globale da normative che prevedono misure di protezione e di conservazione, vietandone l’uccisione, il commercio e il disturbo durante i periodi di riproduzione, migrazione e svernamento. Il riscaldamento globale e l’innalzamento della temperatura dei mari, ha creato le condizioni ideali sulle coste del sud Italia, per la nidificazione della specie che ha cominciato a non effettuare più la migrazione verso le coste della Grecia. Trattandosi di un’evento relativamente nuovo che sta crescendo in maniera esponenziale di anno in anno, sorge la necessità di informare bagnanti e possessori di attività balneari, per lo più all’oscuro di tale realtà e sua tutela.

La Missione di Jairo Med

La Campagna Jairo Med ha visto impegnati circa 70 volontari intenti a pattugliare le spiagge lungo la costa del Cilento per individuare e mettere in salvo i nidi di tartaruga Caretta caretta, in collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn e l’Enpa di Salerno. In totale, sono state circa 300 le ore di pattugliamento effettuate dai volontari, suddivisi in due basi logistiche: Ascea e Palinuro-Camerota. Lo scopo di Jairo Med è stato quello di individuare, tutelare e monitorare i nidi di Caretta caretta. Ogni giorno i volontari hanno pattugliato all’alba le zone di competenza, in cerca di tracce relative alla deposizione di uova, per poi perimetrare l’area affinché nessuno ci passasse sopra. Altre attività svolte dai volontari sono state: la misurazione della temperatura della spiaggia per studi scientifici, pulizia della spiaggia, conferenze stampa, incontri presso i vari stabilimenti balneari per spiegare ad adulti e bambini lo scopo di Jairo Med, come riconoscere eventuali tracce di tartaruga e chi contattare in caso di ritrovamento.

Torna Indietro
Guarda tutte le nostre campagne attive

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Iscriviti alla
nostra Newsletter

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sulle merci Sea Shepherd esclusive.