Approfondimento Perkunas2018-10-15T18:18:14+00:00

La Campagna Perkunas è la seconda campagna di Sea Shepherd per difendere le focene del Mar Baltico. Con solo 500 individui rimasti, la focena del Mar Baltico è in grave pericolo. Sebbene la Commissione europea abbia creato una rete per la conservazione di questi animali nel 1992, le aree protette esistono solo sulla carta. La cattura secondaria nelle attività di pesca, soprattutto quando si utilizzano le reti da posta, è ampiamente riconosciuta come la principale minaccia. Nonostante questo fatto non sono state prese misure efficaci per vietare le reti da imbrocco. Anche in Marine Protected Areas (MPA) e Special Areas of Conservation (SAC) è legale pescare con tale attrezzatura. Sea Shepherd chiede il divieto di reti da posta e di semi-reti da posta derivanti da queste aree. Ogni focena del porto uccisa in quelle trappole mortali è un passo più vicino alla loro estinzione.

Germania, Danimarca e Polonia

Vicino a Rügen si incontrano due popolazioni di focena: la popolazione del Belt Sea e la popolazione baltica. Entrambe sono in serio declino negli ultimi decenni. I punti di accesso di queste popolazioni sono stati dichiarati aree protette, tuttavia mancano piani di gestione effettivi. Stato della popolazione in relazione alla popolazione all’interno del territorio nazionale:

A – massimo
B – medio
C – basso
D – non significativo

Stato di protezione:
La sponda di Western Rønne, la piana di Adler e la baia di Pomeranian con la sponda di Odra formano un MPA ai sensi della legge tedesca. La pesca ricreativa è vietata nei due terzi dell’AMP. Tutte le attività di pesca sono vietate anche in una zona stabilita intorno alla sponda di Odra. Le aree danesi e polacche non hanno programmi di protezione e gestione implementati.

Punti di accesso delle focene del golfo del mar Baltico.

La Missione di Sola Stella

La sponda di Odra è conosciuta come un importante area di parto per la popolazione delle focene baltiche. Nelle prime settimane dopo la nascita, i giovani sono più sensibili il che spiega l’aumento del numero di cuccioli morti nei mesi tra luglio e settembre. Le acque poco profonde di 6-20 metri intorno alla baia di Pomerania, sono un terreno di caccia perfetto per nutrire la prole. La protezione speciale di queste aree, deve quindi essere garantita per consentire il recupero della popolazione.

La Baia di Puck e il Golfo di Danzica

Una media di 5 focene all’anno è stata rilevata in acque polacche tra il 1986 e il 2006. Le aree di interesse per le catture accidentali di cetacei sono la Baia di Puck e il Golfo di Danzica, principalmente in reti da posta fisse e le cosiddette reti semi-derivanti. La costa polacca è un’importante zona di svernamento per la focena.

Stato di protezione:
Entrambi, Ostoja Slowinska e Puck Bay, sono dichiarati “Sito di importanza comunitaria” ai sensi della Direttiva Habitat dell’UE, che li rende una potenziale area di protezione. Ma in realtà non ci sono piani di gestione o leggi di protezione.

Torna Indietro
Guarda tutte le nostre campagne attive

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Iscriviti alla
nostra Newsletter

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sulle merci Sea Shepherd esclusive.