Il 24 luglio, mentre la Bob Barker pattugliava il porto nel mezzo dell’Operazione Albacore IV (un’operazione congiunta tra Sea Shepherd e il governo del Gabon per combattere la pesca illegale),  l’Agenzia Nazionale per i Parchi Nazionali del Gabon (ANPN) ha fermato un peschereccio locale -il Guoji 827–  mentre pescava illegalmente nelle acque protette del Parco Nazionale di Loango.

Il Parco nazionale di Loango è un’area faunistica unica al mondo e resa famosa dall’esploratore e residente Mike Fray e dal fotografo Mike Nichols, entrambi del National Geographic. Sono stati loro a definire Loango “la terra degli ippopotami surfisti” per via della tendenza degli ippopotami del Gabon a guadare il mare usando le correnti come mezzo per transitare sulla costa. Inoltre, è uno dei pochi posti al mondo in cui si possono vedere elefanti, ippopotami e gorilla convivere su spiagge selvagge.

Il Guoji 827, grazie all’utilizzo di tecnologie di sorveglianza a distanza, è stato rilevato mentre entrava nel parco marino in quattro diverse occasioni. Questo ha portato le autorità gabonesi ad emettere un mandato d’arresto per la nave e, poco dopo, un’imbarcazione di intercettazione costiera presidiata da eco-guardie dell’ANPN ha eseguito il mandato e messo l’imbarcazione in stato di fermo. Il peschereccio e il suo carico di 20 tonnellate di pesce sono attualmente detenuti a Port Gentil, nel Gabon.

“Il successo dell’operazione Albacore IV risiede nella sinergia e nella cooperazione tra Sea Shepherd e tre agenzie governative del Gabon. È probabile che il Guoji 827 sia stato informato da una nave gemella che Bob Barker era in porto, quindi l’arresto del peschereccio invia un forte messaggio agli operatori ittici in merito al fatto che le eco-guardie, i marine e gli ispettori ittici del Gabon difendono vigorosamente i parchi marini del Gabon giorno e notte. Sea Shepherd si congratula con i suoi partner gabonesi sia per l’avvenuto arresto che per la continua difesa della sua straordinaria fauna marina”, ha dichiarato Peter Hammarstedt, direttore delle campagne di Sea Shepherd Global.

Due anni fa, alla Conferenza delle Nazioni Unite sull’oceano a New York, il presidente del Gabon Ali Bongo Ondimba ha dichiarato la creazione di 9 nuovi parchi marini nazionali e 11 nuove riserve acquatiche; tutto ciò rappresenta la più grande rete di aree marine protette in Africa.

L’Operazione Albacore IV mira a continuare a difendere queste aree marine protette, ad individuare e scoraggiare le attività di pesca illegali, a monitorare la conformità giuridica da parte degli operatori di pesca autorizzati e ad ampliare le misure di monitoraggio, controllo e sorveglianza esistenti.

Il 5 luglio, la Bob Barker ha aiutato le autorità ad arrestare l’Haixin 27, un peschereccio straniero catturato all’interno della riserva acquatica del Grand Sud del Gabon. L’Haixin 27 è al momento trattenuto a Port Gentil insieme al Guoji 827.

Per saperne di più sull’Operazione Albacore, visitate: https://www.seashepherd.it/campagne-sea-shepherd/operazione-albacore/