. Nei prossimi sei giorni, pubblicheremo un report con immagini da ognuna delle squadre di volontari che sono state nell’arcipelago.

Sea Shepherd può ora rivelare che, come proseguimento di Operazione Bloody Fjords, ha coordinato 10 settimane di pattugliamenti sotto copertura da terra, nei mesi da luglio ai primi di settembre di quest’anno nelle danesi Isole Faroe.

Report del leader della campagna e Coordinatore di Sea Shepherd Regno Unito, Robert Read.

I pattugliamenti hanno coinvolto un totale di 18 membri dell’equipaggio, provenienti da Regno Unito e Francia, con l’obiettivo di esporre la continuata barbara uccisione di delfini e globicefali da parte dei feringi, e di ottenere filmati e immagini allo scopo di trovare potenziali violazioni della normativa delle Faroe in materia di benessere animale. Coordinati da Sea Shepherd Regno Unito, gli equipaggi sono stati divisi in sei diverse cittadine e hanno coperto 19 baie designate per le uccisioni. Durante le dieci settimane i nostri volontari, i quali hanno usato le proprie vacanze per recarsi alle Faroe e mischiarsi agli altri turisti, sono stati in grado di documentare nove diverse Grindádrap, che hanno rappresentato la morte per 198 lageroninchi acuti e 436 globicefali.

I membri dell’equipaggio hanno anche raccolto prove dell’annuale caccia ai fulmari, documentato la pubblica dimostrazione di macellazione di globicefali a Klaksvik e, per la prima volta, il trasporto di sei globicefali da una grindadráp compita a Hvannasund, fino a Klaksvik e attraverso le isole, per la lavorazione della loro carne e la successiva venduta al principale supermercato di Torshavn.

Nei prossimi sei giorni (9-14 novembre) pubblicheremo i resoconti personali e le immagini raccolte da sei delle squadre che quest’estate hanno assistito alle Grindádrap e alla macellazione e vendita di globicefali e altri delfini:

– Squadra 1 (Regno Unito) con base a Tórshavn, ha documentato la grindadráp a Hvannasund del 5 luglio, durante la quale 70 globicefali sono stati uccisi.

– Squadra 2 (Francia) con base a Tórshavn, ha documentato la grindadráp a Hvannasund del 17 luglio, durante la quale 191 globicefali sono stati uccisi. La squadra ha anche documentato la macellazione di questi stessi globicefali, il 18 luglio a Klaksvik, e seguito due camion che hanno trasportato 6 globicefali fino ad una ditta di lavorazione del pesce nella capitale Tórshavn, e la successiva vendita della carne e del grasso al più grande supermercato delle Faroe, soltanto 48 ore più tardi.

– Squadra 5 (Regno Unito) con base a Saltangará, ha ampiamente documentato la caccia ai delfini compiuta a Funningsfjordur il 5 agosto, nella quale un grosso branco composto da 133 lageroninchi acuti è stato ucciso. La squadra ha documentato anche la macellazione di 39 globicefali e di 1 esemplare di lageroninco acuto a Hvannasund il 6 agosto.

– Squadra 7 (Regno Unito) con base a Tórshavn, ha documentato la grindadráp del 18 agosto nella quale sono stati uccisi 61 globicefali. La squadra ha inoltre documentato la battuta di caccia compiuta a Skálabotnur il 21 agosto, nella quale 48 Lageroninchi acuti sono stati uccisi, e documentato l’Open Day al Porto di Klaksvik, durante il quale un esemplare adulto di globicefalo è stato macellato pubblicamente; l’esemplare era stato tenuto da parte da una precedente battuta di caccia, appositamente per questa disgustosa dimostrazione pubblica.

– Squadra 8 (Regno Unito) con base a Klaksvik, ha documentato la grindadráp di Hvannasund il 29 agosto, durante la quale sono stati uccisi 46 globicefali, oltre alla caccia ai fulmari a Hvannasund e la grindadráp a Bour del 31 agosto, nella quale hanno perso la vita 29 globicefali.

I volontari di Sea Shepherd simpegnati alle Isole Faroe

I volontari di Sea Shepherd simpegnati alle Isole Faroe

Traduzione a cura di Valentina Guerrieri.

Articolo originale: https://www.seashepherdglobal.org/latest-news/operation-bloody-fjords-covert-patrols/

2018-10-26T12:01:19+00:00