AIUTACI

Contrastando la pratica illegale di pesca delle reti derivanti. Operazione Driftnet 2016
Operazione Driftnet2020-05-12T13:52:54+02:00

Operazione Driftnet

Nel gennaio del 2016, mentre pattugliava l’Oceano Indiano meridionale, la nave ammiraglia di Sea Shepherd, la Steve Irwin, si imbatté in una flotta di navi impegnate nella pratica illegale della pesca con le reti da posta derivanti. Bandita dal 1992, questo stile di pesca è noto per l’uccisione indiscriminata della fauna selvatica. Le navi sono fuggite, abbandonando circa cinque chilometri di reti da posta derivanti che l’equipaggio della Steve Irwin ha confiscato e portato a bordo con i corpi di 321 animali. Avendo presentato prove a tutte le autorità internazionali competenti, Sea Shepherd lanciò l’operazione Driftnet e tornò nell’Oceano Indiano per trovare e fermare la flotta illegale.

Scopri di più

Operazione Driftnet un successo clamoroso

Lanciata da Sea Shepherd Global a febbraio 2016, Operation Driftnet ha concluso con successo le operazioni di contrasto a una flotta di sei navi da pesca illegali. Sea Shepherd ha ancora una volta seguito il modello di coordinamento degli sforzi internazionali per affrontare i crimini internazionali in materia di pesca e vorrebbe attribuire il successo di questa campagna agli sforzi congiunti del governo cinese, INTERPOL, l’equipaggio della Steve Irwin, Sea Shepherd Legal e Sea Shepherd Global.

Scopri di più

Tieniti aggiornato con tutte le news

Leggi le notizie più recenti di Sea Shepherd

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sul merchandise esclusivo Sea Shepherd.

Torna in cima