AIUTACI

C’è una grande, inedita novità per i volontari di Sea Shepherd Italia e per tutti i nostri sostenitori! Alla flotta di Nettuno, composta dalle nostre imbarcazioni che solcano costantemente i mari in loro difesa, si unisce per la prima volta un mezzo terrestre: è arrivato un camper!

Camper-Enzo-Maiorca-3

Questo nuovo veicolo ci permetterà di essere ancora più presenti nella tutela e salvaguardia di tutte le creature marine, portando i nostri equipaggi in posti difficilmente raggiungibili in giornata. Il camper è di nuova immatricolazione, si tratta di un Elnagh Baron 22 che può ospitare fino a 6 persone, anche per pernottare. È dotato di posti letto, bagno, doccia e soprattutto cucina, che sarà rigorosamente vegana, come a bordo di tutti i nostri mezzi nautici.

La sua autonomia ci permetterà di sostare per lunghi periodi anche in luoghi lontani da agglomerati urbani, dove spesso le nostre operazioni “terrestri” si svolgono. In questo modo potremmo rimanere sempre operativi assicurando allo stesso tempo la necessaria attenzione verso il luogo che ci ospita.

Frutto delle donazioni del 5X1000 destinate a Sea Shepherd Italia, è con grande piacere che possiamo quindi svelare l’arrivo del Enzo Maiorca, il primo camper di Sea Shepherd Italia.

Lo abbiamo voluto dedicare al nostro amato Enzo, membro postumo del nostro Consiglio dei Saggi. Un vero uomo di mare, oltre che instancabile sostenitore di Sea Shepherd e amico di tutti noi.

In questo periodo il camper Enzo Maiorca è impegnato nel progetto Jairo, le cui attività sono rivolte alla salvaguardia delle tartarughe marine. Quest’estate lo potrete avvistare lungo i litorali italiani, insieme ai nostri volontari pronti a rispondere alle vostre domande!

Potremo finalmente rimanere con un intero equipaggio in presidio costante nei pressi dei nidi di Caretta caretta, l’unica specie di tartaruga marina che si riproduce lungo la costa della nostra penisola. Questi animali fino a pochi anni fa rimanevano fortemente minacciati da molteplici attività umane: il bycatch, l’inquinamento da plastiche, gli impatti con le imbarcazioni, ma soprattutto la distruzione dell’habitat idoneo per nidificare. Ora, grazie a grandi sforzi di conservazione la popolazione si è stabilizzata, ma tutti gli esperti concordano nell’affermare che non si può abbassare la guardia. Le attività di protezione della tartaruga marina più comune del Mediterraneo devono aumentare ed essere sempre più incisive!

Ecco che riuscire a raggiungere e dormire anche in luoghi remoti ci consentirà finalmente di assicurare la nostra presenza in regioni dove il monitoraggio finora non poteva essere effettuato, magari scoprendo nidi lì, dove nessuno avrebbe pensato che ci fossero! Sarà inoltre più facile organizzare un eventuale spostamento di un animale ferito verso i centri di ospedalizzazione per il recupero di tartarughe in difficoltà.

Un’intera squadra di volontari si potrà dedicare in modo costante alle attività di Jairo, ma anche alla divulgazione delle attività di Sea Shepherd e perché no, alla pulizia delle spiagge!

L’Enzo Maiorca è ben riconoscibile anche da distanza con la sua livrea bianca e con il Jolly Roger, la nostra bandiera, serigrafata lungo tutta la fiancata. Non sarà pertanto solo il logo di Sea Shepherd a sventolare sul mare portando lontano il nostro messaggio, da oggi ci sposteremo lungo le coste e, se necessario, anche nell’entroterra, sempre pronti a lottare per la difesa e la conservazione delle creature e degli ecosistemi marini.

È grazie alle vostre donazioni che possiamo affrontare tutte le spese necessarie per l’acquisto e la manutenzione della nostra flotta e per rendere sempre efficienti i nostri mezzi!

Storie Correlate

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Tartaruga di pezza su un sasso con scritto difendere, conservare e proteggere

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sul merchandise esclusivo Sea Shepherd.

2022-07-27T14:09:45+02:00

Condividi questa storia!

Torna in cima