Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Difendere, conservare e proteggere i nostri mari.

Quando le leggi esistenti per proteggere gli oceani non sono applicate, Sea Shepherd si impegna in campagne di azione diretta, pattugliamento in alto mare e collaborazione con le autorità nazionali per contrastare la pesca illegale nelle acque sovrane.

Durante questa diretta potrete conoscere le azioni di Sea Shepherd raccontate dal capitano Alex Cornelissen , CEO di Sea Shepherd Global ; la nostra volontaria responsabile del dipartimento traduzione, Alice Rusconi Bodin, tradurrà in simultanea.

L’ospite speciale, il capitano Alex Cornelissen, sarà in collegamento mercoledì 1 luglio con il presidente di Sea Shepherd Italia Andrea Morello e lo speaker e Volontario Offshore Sea Shepherd Coltivare Equilibrio Emotivo – Fabio Fassone in diretta dai canali Facebook e Youtube

Orario:
Mercoledì 1 luglio dalle 19:30 sulla pagina Facebook Sea Shepherd Italia e sul canale YouTube https://www.youtube.com/SeaShepherdItalia

CHI INTERVERRÀ DURANTE LA SERATA?

ALEX CORNELISSEN
Il capitano Cornelissen ha partecipato a più di 25 campagne di Sea Shepherd, tra cui cinque viaggi in Antartide per fermare i bracconieri di balene giapponesi.
Si è unito a Sea Shepherd per la prima volta nel 2002 come capo cuoco sulla Farley Mowat.

Quello che doveva essere un anno sabbatico si è trasformato in un’esperienza che gli ha cambiato la vita. Il suo primo giorno a bordo del Farley Mowat, si è tuffato nelle acque della Riserva Marina delle Galapagos per salvare una tartaruga da una lenza.
Anche se questa iniziazione sembrerebbe difficile da battere, da allora ci sono stati altri momenti di ispirazione. Dal salvare 15 delfini dalle reti di Taiji nel 2003 alle foche in Canada nel 2005 e nel 2008, entrambe campagne tra le più sanguinose e brutali a cui assistere. Fino a vedere il Giappone perdere il processo alla Corte internazionale di giustizia dell’Aia.

Per oltre 14 anni è stato membro dell’equipaggio di Sea Shepherd su diverse navi della flotta, fino a diventare Primo Ufficiale sotto il capitano Paul Watson e nominato, successivamente, Capitano nel 2006.
Ha servito senza sosta a bordo delle navi fino alla fine del 2007, quando ha iniziato a lavorare come Direttore delle operazioni nelle Isole Galapagos. Qui è rimasto per sette anni, conducendo una campagna efficace per fermare il bracconaggio nella Riserva Marina delle Galapagos.

A gennaio 2014 il capitano Cornelissen è diventato amministratore delegato di Sea Shepherd Global ed è ora responsabile degli spostamenti di tutte le navi della flotta di SSG.

È anche presidente del consiglio di amministrazione di Sea Shepherd Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Svizzera ed è membro del consiglio di amministrazione nella maggior parte degli altri paesi sede di Sea Shepherd.

La sua missione è fare in modo che Sea Shepherd continui a crescere e permetta alla Flotta di Nettuno di espandersi.
Il capitano Alex Cornelissen tiene presentazioni in tutto il mondo per evidenziare l’importanza del lavoro svolto dal movimento Sea Shepherd e per poter essere di ispirazione ad altri per unirsi alla lotta.
È orgoglioso di poter combattere fianco a fianco con le persone più stimolanti e appassionate che conosce.

ANDREA MORELLO
Presidente di Sea Shepherd Italia onlus dalla sua fondazione
nel 2010 e volontario di Sea Shepherd Global, il più efficace e agguerrito
movimento per la conservazione delle specie su scala mondiale fondato dal
capitano Paul Watson.

https://www.lifegate.it/imprese/il-team/andrea-morello

Commentario del Presidente Morello:

FABIO FASSONE
Formatore certificato CEB – Cultivating Emotional Balance,
California University – S.Francisco e Santa Barbara Institute for Consciousness
Studies, ha conseguito l’abilitazione CEBTT – Cultivating Emotional Balance
Teacher Training con Paul
e Eve Ekman, Ph.D (per gli aspetti psicologici e cognitivi
legati alle emozioni universali) e B. Alan Wallace, Ph.D, per la formazione
alle pratiche di meditazione. È docente di Equilibrio emotivo presso UNIPI –
Università di Pisa e presso l’Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia. Membro
effettivo off-shore di SEASHEPHERD GLOBAL, ha al suo attivo missioni di
pattugliamento in Mediterraneo e Nord Atlantico con il ruolo di co-pilota e
navigatore.

*** Ricordiamo che gli eventi ufficiali sono quelli
pubblicati in questa pagina, se trovate eventi pubblicati su altre pagine per
favore segnalate a: contatto@seashepherd.it. Il merchandise ufficiale
dell’Organizzazione può essere acquistato solo ed esclusivamente durante gli
eventi pubblicati sulla pagina Facebook di Sea Shepherd Italia e sul sito di
Sea Shepherd Global http://www.seashepherdglobal.org/ ***

CHI È SEA SHEPHERD?

Fondata nel 1977
dal Capitano Paul Watson, Sea Shepherd è la più attiva e
agguerrita
Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna
marina.
La flotta di Sea Shepherd è composta da dodici navi con a
bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a
rischiare la propria vita per la causa.
Sea Shepherd non protesta, ma agisce utilizzando tattiche di
azione diretta per investigare, documentare e impedire le attività illegali ai
danni degli Oceani.
Tra le numerose campagne portate avanti in 40 anni di storia
ricordiamo quelle in Canada contro il massacro delle foche, alle isole Faroe,
protettorato danese, contro la mattanza di globicefali e altri delfini, e in
Mediterraneo contro la pesca illegale.
Inoltre, collabora ufficialmente da diversi anni con le forze
di polizia delle Isole Galapagos e porta avanti anche Campagne a terra, di cui
tre in Italia: Operazione Siracusa, Operazione Jairo Mediterraneo e Operazione
Siso.
La Campagna storica di Sea Shepherd è quella in Oceano
Antartico, dove per più di 10 anni la flotta di Sea Shepherd ha combattuto
contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica,
portata avanti dalla flotta giapponese. Ogni anno, all’interno del Santuario
dei Cetacei in Oceano del Sud, i giapponesi
tentano di uccidere 1.000 balene ma, grazie a Sea Shepherd,
negli ultimi anni questo numero si è drasticamente ridotto e ha permesso a più
di 5.000 balene di continuare a nuotare libere.
Sea Shepherd esiste e porta avanti le proprie campagne grazie
alla volontà e al supporto dei singoli individui (volontari e sostenitori).
Visitate il sito e la pagina facebook di Sea Shepherd Italia per restare
aggiornati sulle campagne e per sapere come aiutare a mantenere la nostra
flotta in mare.
www.seashepherd.it