Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

L’ 8 di giugno è la data in cui si celebra la Giornata Mondiale degli Oceani.

Sea Shepherd ha organizzato, per l’occasione, una diretta eccezionale con ospiti che hanno dedicato la loro vita e la loro professione alla protezione e salvaguardia dell’ecosistema marino.

Insieme ad Andrea Morello (presidente di Sea Shepherd Italia) e Coltivare Equilibrio Emotivo – Fabio Fassone (Volontario Offshore Sea Shepherd Italia), gli special guest della serata saranno Patrizia Maiorca presidente dell’Area Marina Protetta del Plemmirio e membro del Consiglio dei Saggi di Sea Shepherd, Mariasole Bianco presidente Worldrise, biologa marina e membro della Commissione Mondiale delle Aree Protette(WCPA) e Carmelo Isgrò biologo che ha recuperato e ricostruito lo scheletro del Capodoglio Siso e fondatore del MuMa – Museo del Mare Milazzo

Orario:
Lunedì 8 giugno dalle 19:30 sulla pagina Facebook Sea Shepherd Italia e sul canale YouTube https://www.youtube.com/SeaShepherdItalia

CHI SONO I PARTECIPANTI DELLA SERATA?

PATRIZIA MAIORCA
Nasce ad Ortigia, piccola isola del siracusano ed è figlia del grande apneista e detentore di molti record mondiali Enzo Maiorca.
Patrizia Maiorca, come il padre Enzo, dedica la sua vita al mare ed è stata più volte primatista mondiale di immersione in apnea.
Inizia la sua carriera agonistica nel 1978 con il record di -35 metri in assetto costante, l’anno successivo lo migliora portandolo a -40 in compagnia di Rossana (la sorella), che inizia quell’ anno a praticare il profondismo con risultati prestigiosi. Nel 1982 a Milazzo raggiunge la profondità record di 50 metri in assetto variabile.
Nel 1987 realizza un altro record in assetto variabile -70 metri. La sua ultima immersione record risale al 1988 con i 47 metri in assetto costante.

Nel 2011 inizia una collaborazione con la rivista “Mondo Sommerso”.
Nel 2012 viene accolta come membro del Consiglio dei Saggi di Sea Shepherd e, sempre lo stesso anno, entra nel Consiglio Direttivo della Lega Attività Subacquee della UISP.
Patrizia Maiorca fa anche parte del comitato scientifico dell’Opificium Studiorum Maris.
Da luglio 2017 è presidente dell’Area marina protetta del Plemmirio.

MARIASOLE BIANCO
È nativa di Milano ma autentica “cittadina del mondo”, una laurea in Biologia Marina a Genova e un master in Gestione delle Aree protette nella città Australiana di Cairns, è un punto di riferimento nazionale e internazionale per le politiche legate alla tutela dell’ambiente marino e lo sviluppo sostenibile.
Fra le sue realizzazioni più significative, la fondazione di WORLDRISE, associazione no profit che a partire dal motto “We Act For Nature!”, attraverso i suoi progetti forma i futuri custodi del patrimonio naturalistico Italiano promuovendo la tutela e la valorizzazione dell’ambiente marino.
Sono 3 i progetti di WORLDRISE in Italia: Full Immersion Cinque Terre, Il golfo dei delfini, in Sardegna a Golfo Aranci, #Batti5 per sensibilizzare le nuove generazioni sull’inquinamento della plastica in mare. Fra i riconoscimenti ricevuti da Mariasole in tutto il mondo, l’inclusione del mensile americano Origin tra i 100 “OCEAN HEROES”.
È l’esperta oceanografa della trasmissione di Rai 3 “Kilimangiaro” ed è stata ospite di “Speciale Tg1”, “Petrolio” (Rai1), “In Onda” (La7) in qualità di esperta e divulgatrice sui temi legati ai cambiamenti climatici e gli oceani.

CARMELO ISGRÒ
Biologo e biochimico, membro del Comitato Tecnico Scientifico del Museo della Fauna dell’Università degli studi di Messina. Collabora con diverse università, enti e associazioni di ricerca. Impegnato da anni nella salvaguardia del mare e nell’attività di recupero di tartarughe e cetacei in difficoltà o spiaggiati. Nel 2017 ha effettuato da solo il recupero dello scheletro di un Capodoglio di 10 tonnellate poi ribattezzato SISO, morto a causa di una rete illegale a largo delle isole Eolie e passato alla cronaca per la grande quantità di plastica ritrovata nel suo stomaco. Dopo averne ricostruito lo scheletro ha fondato il MuMa-Museo del Mare di Milazzo sito nell’antico Castello di Milazzo, all’interno del quale si è tenuta la conferenza del Ministro dell’ambiente Sergio Costa.
Istruttore federale di vela (Fiv), di immersione con le bombole (1 stella Fipsas-Cmas).e di Apnea (1 stella Fipsas-Cmas), Sommelier (AIS).
Guida escursionistica, autore del libro “Guida alla natura di Capo Milazzo”, fotoreporter, Vice campione italiano di Fotografia subacquea nel 2015, ha allestito numerose mostre naturalistiche.
Fondatore e presidente dell’associazione di attività subacquee “Dugongo Team”, che ogni anno organizza gare di fotografia subacquea e di apnea (in cui sono stati stabiliti diversi record italiani e mondiali).
Promotore di numerose “giornate di raccolta della plastica”, specialmente nelle spiagge del Promontorio di Capo Milazzo, a cui hanno partecipato moltissime associazioni e centinaia di liberi cittadini.
E’ stato autore di iniziative di sensibilizzazione ambientale come la Traversata a nuoto dello Stretto di Messina trascinandosi un fardello di plastica e il “Seaso Aeolian Tour”: un viaggio a “impatto ambiente zero” all’insegna della tutela dell’ambiente, percorso su una barca a vela di 4 metri senza cabina e senza motore, solo spinto dall’energia green del vento delle Eolie. È stato un viaggio divulgativo, il cui obiettivo è stato quello di sensibilizzare sui temi ambientali e portare la testimonianza del Capodoglio Siso.
Intervistato diverse volte per Striscia la Notizia (Canale5), Le Iene (Italia1), Geo (Rai3), Lineablu (Rai1)

ANDREA MORELLO
Presidente di Sea Shepherd Italia onlus dalla sua fondazione
nel 2010 e volontario di Sea Shepherd Global, il più efficace e agguerrito
movimento per la conservazione delle specie su scala mondiale fondato dal
capitano Paul Watson.

https://www.lifegate.it/imprese/il-team/andrea-morello

Commentario del Presidente Morello:

FABIO FASSONE
Formatore certificato CEB – Cultivating Emotional Balance,
California University – S.Francisco e Santa Barbara Institute for Consciousness
Studies, ha conseguito l’abilitazione CEBTT – Cultivating Emotional Balance
Teacher Training con Paul
e Eve Ekman, Ph.D (per gli aspetti psicologici e cognitivi
legati alle emozioni universali) e B. Alan Wallace, Ph.D, per la formazione
alle pratiche di meditazione. È docente di Equilibrio emotivo presso UNIPI –
Università di Pisa e presso l’Istituto Lama Tzong Khapa, Pomaia. Membro
effettivo off-shore di SEASHEPHERD GLOBAL, ha al suo attivo missioni di
pattugliamento in Mediterraneo e Nord Atlantico con il ruolo di co-pilota e
navigatore.

*** Ricordiamo che gli eventi ufficiali sono quelli
pubblicati in questa pagina, se trovate eventi pubblicati su altre pagine per
favore segnalate a: contatto@seashepherd.it. Il merchandise ufficiale
dell’Organizzazione può essere acquistato solo ed esclusivamente durante gli
eventi pubblicati sulla pagina Facebook di Sea Shepherd Italia e sul sito di
Sea Shepherd Global http://www.seashepherdglobal.org/ ***

CHI È SEA SHEPHERD?

Fondata nel 1977
dal Capitano Paul Watson, Sea Shepherd è la più attiva e
agguerrita
Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna
marina.
La flotta di Sea Shepherd è composta da dodici navi con a
bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a
rischiare la propria vita per la causa.
Sea Shepherd non protesta, ma agisce utilizzando tattiche di
azione diretta per investigare, documentare e impedire le attività illegali ai
danni degli Oceani.
Tra le numerose campagne portate avanti in 40 anni di storia
ricordiamo quelle in Canada contro il massacro delle foche, alle isole Faroe,
protettorato danese, contro la mattanza di globicefali e altri delfini, e in
Mediterraneo contro la pesca illegale.
Inoltre, collabora ufficialmente da diversi anni con le forze
di polizia delle Isole Galapagos e porta avanti anche Campagne a terra, di cui
tre in Italia: Operazione Siracusa, Operazione Jairo Mediterraneo e Operazione
Siso.
La Campagna storica di Sea Shepherd è quella in Oceano
Antartico, dove per più di 10 anni la flotta di Sea Shepherd ha combattuto
contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica,
portata avanti dalla flotta giapponese. Ogni anno, all’interno del Santuario
dei Cetacei in Oceano del Sud, i giapponesi
tentano di uccidere 1.000 balene ma, grazie a Sea Shepherd,
negli ultimi anni questo numero si è drasticamente ridotto e ha permesso a più
di 5.000 balene di continuare a nuotare libere.
Sea Shepherd esiste e porta avanti le proprie campagne grazie
alla volontà e al supporto dei singoli individui (volontari e sostenitori).
Visitate il sito e la pagina facebook di Sea Shepherd Italia per restare
aggiornati sulle campagne e per sapere come aiutare a mantenere la nostra
flotta in mare.
www.seashepherd.it