Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Domenica 19 Luglio Sea Shepherd sarà a Lido di Volano per una pulizia spiaggia. Ritrovo alle ore 08.30 presso il Bagno Cormorano.
L’evento è aperto a tutti.

Quando:
Domenica 19 Luglio 2020
Dalle ore 08.30 alle ore 11.30

Dove:
Ritrovo presso Bagno Cormorano (Lido di Volano)

Cosa portare:
Guanti per la raccolta, borraccia con acqua (farà caldo), mascherina.
Ai sacchi per la raccolta ci pensiamo noi!

Ricordiamo, inoltre, che per partecipare sarà necessario rispettare le disposizioni di sicurezza vigenti per l’emergenza Covid-19 (distanziamento e mascherina).

Per ulteriori informazioni:
emiliaromagna@seashepherd.it
contatto@seashepherd.it

*** Ricordiamo che gli eventi ufficiali sono quelli pubblicati in questa pagina, se trovate eventi pubblicati su altre pagine per favore segnalate a: contatto@seashepherd.it. Il merchandise ufficiale dell’Organizzazione può essere acquistato solo ed esclusivamente durante gli eventi pubblicati sulla pagina Facebook di Sea Shepherd Italia e sul sito di Sea Shepherd Global http://www.seashepherdglobal.org/ ***

CHI È SEA SHEPHERD?
Fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson, Sea Shepherd è la più attiva e agguerrita Organizzazione per la tutela degli Oceani e della fauna marina.

La flotta di Sea Shepherd è composta da dodici navi con a bordo equipaggi di volontari provenienti da tutto il mondo, disposti a rischiare la propria vita per la causa.

Sea Shepherd non protesta, ma agisce utilizzando tattiche di azione diretta per investigare, documentare e impedire le attività illegali ai danni degli Oceani.
Tra le numerose campagne portate avanti in 40 anni di storia ricordiamo quelle in Canada contro il massacro delle foche, nelle isole Faroe, protettorato danese, contro la mattanza di globicefali e altri delfini, e in Mediterraneo contro la pesca illegale.

Inoltre, collabora ufficialmente da diversi anni con le forze di polizia delle Isole Galapagos e porta avanti anche Campagne a terra, di cui due in Italia: Operazione Siracusa e Operazione Jairo Mediterraneo.
La Campagna storica di Sea Shepherd è quella in Oceano Antartico, dove per più di 10 anni la flotta di Sea Shepherd ha combattuto contro la caccia commerciale alle balene, mascherata da ricerca scientifica, portata avanti dalla flotta giapponese. Ogni anno, all’interno del Santuario dei Cetacei in Oceano del Sud, i giapponesi tentano di uccidere 1.000 balene ma, grazie a Sea Shepherd, negli ultimi anni questo numero si è drasticamente ridotto e ha permesso a più di 5.000 balene di continuare a nuotare libere.
Sea Shepherd esiste e porta avanti le proprie campagne grazie alla volontà e al supporto dei singoli individui (volontari e sostenitori).
Visitate il sito e la pagina facebook di Sea Shepherd Italia per restare aggiornati sulle campagne e per sapere come aiutare a mantenere la nostra flotta in mare.

www.seashepherd.it
www.facebook.com/seashepherditalia

CHI È PLASTIC FREE ONLUS?
L’associazione onlus Plastic Free nasce dalla volontà di un giovane imprenditore esperto di marketing, Luca De Gaetano che ha deciso di utilizzare le sue competenze con l’obiettivo di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica abbandonata. L’associazione, nata sul web si è trasformata nel tempo in promotrice di progetti concreti a tutela dell’ambiente. Fondata il 29 luglio del 2019, ad ora ha raccolto grazie ai propri associati e simpatizzanti, oltre 20.000 kg di plastica. Solo un mese fa la plastica raccolta era pari a 4.500 kg, ma le ultime campagne hanno ottenuto un successo davvero sorprendente con 75 referenti in tutt’Italia attivi da Nord a Sud.
La raccolta della plastica in questi primi dodici mesi di attività ha coinvolto tutte le regioni italiane con record di rifiuti senza precedenti.
Nel primo anno di attività Plastic Free è cresciuta del 1.300% e questo è
un segno di speranza, tante persone con la maglietta blu ed il simbolo della tartaruga si incontrano e mettono insieme energie e competenze per realizzare obiettivi comuni. L’attività di raccolta sul territorio riversa particolare attenzione verso i corsi d’acqua, le foci di fiumi e dei mari, oltre alle spiagge, dove si concentra la maggiore quantità di rifiuti in
plastica. Ormai presente su tutto il territorio nazionale si sta trasformando nel tempo in promotrice di progetti concreti a tutela dell’ambiente.
Contemporaneamente alle raccolte rifiuti Plastic Free è impegnata a portare avanti altri progetti, come il supporto ai centri di recupero
tartarughe marine “Adotta una tartaruga” che contribuisce a sostenere, recuperare, curare e riabilitare le tartarughe marine ferite dall’incuria dell’uomo. Da ottobre 2020 partirà la campagna di sensibilizzazione nelle scuole per illustrare ai giovani la pericolosità e l’impatto ambientale nell’utilizzo indiscriminato ed abbandono della plastica.
In cantiere è il progetto denominato “Comuni Plastic Free” che ha l’obiettivo di portare i Comuni ad un orientamento Plastic Free e nei
quali verrà esposta la Bandiera Plastic Free ed il continuo reclutamento di Referenti in tutte le province.
Importanti saranno inoltre le collaborazioni con chiunque avrà a cuore il perseguire degli stessi obiettivi.
www.plasticfreeonlus.it