Il nostro approccio2018-09-22T18:37:10+00:00

Sea Shepherd indaga e documenta quando le leggi per proteggere gli oceani e la fauna marina del mondo non vengono applicate. Usiamo azioni innovative e dirette per documentare e affrontare le attività illegali nei santuari marini d’alto mare e nelle acque sovrane dei paesi, attraverso accordi di cooperazione con le forze dell’ordine.

Azione diretta in mare aperto

Nonostante le nostre dimensioni relativamente ridotte e le risorse limitate, le campagne di Sea Shepherd sono state efficaci perché utilizziamo azioni dirette per ottenere risultati, anziché cartelloni pubblicitari, petizioni o marce di protesta. Le nostre navi, principalmente con equipaggi di volontari appassionati, hanno salvato oltre 6000 balene dalle navi arpionatrici giapponesi nelle pericolose acque antartiche. Abbiamo resistito per bloccare i cacciatori, recuperare miglia di attrezzi da pesca illegali e inseguire senza sosta una delle navi da bracconaggio più famose del mondo per 110 giorni, fino a che non hanno distrutto la loro stessa nave oramai sconfitta.

Lavoriamo con le forze dell’ordine

Alcune delle campagne di maggior successo di Sea Shepherd sono state condotte in collaborazione con le forze dell’ordine internazionali come l’INTERPOL. Assistiamo regolarmente anche le Nazioni che mancano delle risorse per difendere le proprie acque costiere dalla pesca illegale, come la Liberia e il Gabon nell’Africa occidentale. Proteggiamo i santuari marini dai bracconieri, come alle Galapagos.

Ci vuole un Pirata…

Il Capitano Paul Watson ha detto la famosa frase “Ci vuole un pirata per fermare un pirata”, un grido di incoraggiamento per molti sostenitori di Sea Shepherd. È vero che nella nostra storia abbiamo speronato e affondato diverse navi per fermare le loro attività illegali ma la nostra missione di difendere, conservare e proteggere i nostri oceani e la vita marina, non ha mai provocato un solo infortunio. Non infrangiamo le leggi, le difendiamo. Non ci opponiamo alle nazionalità, ci opponiamo alle azioni che danneggiano gli oceani, indipendentemente dalla razza, dalla nazionalità, dall’età, dal sesso o dalla religione.

“Siamo dei pirati della compassione che cacciano e distruggono i pirati del profitto.”  Capitano Paul Watson

Campagne a terra e nazionali

Sea Shepherd Global coordina alcune delle più famose campagne in alto mare. Tuttavia, restiamo un movimento con molte altre campagne nazionali condotte localmente dai gruppi di Sea Shepherd in Australia, Nuova Zelanda, Francia, Regno Unito, Belgio, Finlandia e Italia. In tutto il mondo, i nostri volontari partecipano a campagne terrestri per ripulire i detriti marini sulle spiagge, proteggere gli habitat costieri di nidificazione e istruire il pubblico sulla missione di Sea Shepherd.

Risorse basilari, impatto Globale

A differenza di molti altri ben noti gruppi internazionali di conservazione, Sea Shepherd è un movimento gestito da volontari appassionati e dediti, non un’organizzazione burocratica. Infatti, Sea Shepherd ha solo una manciata di personale retribuito e il nostro CEO – che ha cominciato come cuoco volontario su una delle nostre navi – che è ancora risponde alla sua email. Ecco perché siamo in grado di avere un impatto globale sulla conservazione marina con una frazione del budget di altri gruppi. I nostri fedeli sostenitori sanno che mettiamo tutte le nostre risorse – tempo e denaro – nelle nostre campagne di azione diretta. La televisione potrebbe aver fatto di Sea Shepherd un nome familiare, ma ancora facciamo quel che diciamo.

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Iscriviti alla
nostra Newsletter

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sulle merci Sea Shepherd esclusive.