La Sea Shepherd III si trasferisce a Wilmington, nella Carolina del Nord, in modo che la nave possa essere preparata per la campagna per proteggere le foche della Groenlandia nel Golfo canadese di San Lorenzo. Sea Shepherd partecipa a un importante evento di raccolta fondi ad Anchorage, in Alaska, presentato da Pierce Brosnan al quale prendono parte numerose celebrità tra le quali William Shatner, Alexandra Paul, Michelle Yeoh e John Paul ed Eloise DeJoria.

 

Marzo 1998

La Sea Shepherd III naviga verso il Golfo di St. Lawrence

Nonostante il numero di foche uccise ogni anno durante la caccia abbia raggiunto i 500.000 capi minacciando fortemente la specie, il governo canadese continua a negare i permessi necessari per avviare un’attività non letale basata sulla spazzolatura del pelo dei piccoli delle foche della Groenlandia durante la muta. Indipendentemente da ciò, la Sea Shepherd III naviga verso il Golfo di St. Lawrence, la prima nave conservazionista nel macello canadese della fauna selvatica che si ripete ogni anno dal 1983. La nave porta i giornalisti internazionali sul luogo di caccia, respinge i cacciatori di foche dal vivaio principale. Gli ospiti famosi portati alla caccia alle foche includono Farley Mowat, John Paul DeJoria e sua figlia Alexis, e Bronwen Booth, sorella della first lady britannica Shirley Blair. Brigitte Bardot avrebbe dovuto partecipare alla campagna, ma il suo aereo si guasta durante il viaggio. Il Capitano Watson riceve il Premio Genesis per il Lifetime Achievement a Los Angeles. Il premio è presentato da Pierce Brosnan e Martin Sheen.

 

Settembre / Novembre 1998

Sea Shepherd manda due navi a Neah Bay, Washington, dove vengono raggiunte da cittadini locali e altri attivisti anti-caccia alle balene.

Sotto la spinta delle attività baleniere commerciali di Norvegia e Giappone, con promesse di lucrosi scambi futuri, la tribù indiana Makah rivendica il diritto di riprendere la caccia alle balene in virtù di una garanzia contenuta nel trattato siglato nel 1855 con gli Stati Uniti, ma in violazione della successiva legge conservazionista internazionale. Per evitare una causa, gli Stati Uniti avevano aiutato i Makah a sostenere la falsità secondo la quale ai Makah era stata concessa un’eccezione alla moratoria mondiale sulla caccia alle balene, avendo quindi la possibilità di iniziare a uccidere le balene grigie per scopi puramente “culturali”. Poiché questo avrebbe dato a ogni nazione del mondo una nuova categoria per la caccia alle balene, Sea Shepherd manda due navi a Neah Bay, Washington, dove vengono raggiunte da cittadini locali e altri attivisti anti-caccia alle balene. Nonostante le violenze di massa, gli arresti e le molestie ufficiali, la coalizione di attivisti protegge le balene locali e riesce a focalizzare l’attenzione dei media sulla caccia tanto che i Makah si ritirano senza prendere una singola balena.
 

Ottobre 1998

Il Dipartimento Canadese per la Pesca e gli Oceani presenta alcune proposte di revisione della normativa che disciplina la caccia alle foche.

All’allegato al regolamento della caccia alla foca in Canada viene aggiunta l’idea di Sea Shepherd di raccogliere in maniera non letale il pelo di foca. La raccolta non letale di pelo di foca ottiene dichiarazioni di sostegno ufficiali da parte dei gruppi dell’industria della pesca canadese, della conservazione, dei diritti degli animali e delle organizzazioni accademiche, e delle province del New Brunswick e della Nuova Scozia.