Le navi di Sea Shepherd partono per Operation No Compromise, la settima campagna in difesa delle balene dell’Antartico. La Bob Barker confisca l’equipaggio da pesca illegale nelle Acque dell’Oceano del Sud, tra cui centinaia di metri di lunghe file, e Sea Shepherd intercetta la flotta illegale di baleniere giapponesi prima che una singola balena venga uccisa.

 

Novembre 2010

Annunciata la nuova nave Gojira

Sea Shepherd accoglie nella sua flotta, la nave intercettore veloce, Gojira.

 

Settembre 2010

I primi Guardiani della Baia raggiungono Taiji

L’equipaggio di Sea Shepherd arriva a Taiji, in Giappone, per iniziare la prima stagione dell’operazione Infinite Patience.

 

Luglio 2010

Sotto copertura alle Faroe

Sea Shepherd invia un agente in incognito alle Isole Faroe per documentare il crudele massacro di cetacei conosciuto come Grindadráp.

 

Luglio 2010

Sea Shepherd risponde al disastro della Deepwater Horizon

Operazione Gulf Rescue inizia nel Golfo del Messico in risposta alla catastrofica fuoriuscita di petrolio della BP.

 

Giugno 2010

La Steve Irwin caccia i bracconieri di tonno

La Steve Irwin pattuglia le acque di Malta alla ricerca di bracconieri illegali di tonno rosso e continua a pattugliare le aree circostanti per il mese successivo. Operation Blue Rage, la prima campagna di Sea Shepherd per difendere il tonno rosso in via di estinzione, si svolge nel Mediterraneo.

 

Gennaio 2010

Il documentario su Taiji vince l’Oscar

The Cove, documentario che evidenzia il massacro di delfini a Taiji, vince il premio Oscar 2010 come miglior documentario.

 

Gennaio 2010

La campagna antartica salva 528 balene

La Steve Irwin, la Bob Barker e la Ady Gil si dirigono verso il Santuario delle Balene dell’Oceano Antartico per l’Operazione Waltzing Matilda per intervenire contro le attività illegali di caccia alle balene. La Shonan Maru n.2 deliberatamente affonda l’Ady Gil. Il Capitano Peter Bethune sale sulla Shonan Maru No.2 per consegnare una notifica per la perdita della barca affondata ma viene trasportato in una prigione giapponese. L’operazione Waltzing Matilda è un successo, 528 balene salvate che è costato alla flotta baleniera giapponese, una perdita di decine di milioni di dollari.

2018-12-01T18:47:14+00:00