Al via l’Operazione di Sea Shepherd a difesa dell’Area Marina Protetta del Plemmirio: bracconieri sorpresi in attività di pesca illegale

Siracusa, 17 maggio 2017 – Nei giorni scorsi è partita “Operation Siracusa”, campagna che vede impegnata Sea Shepherd a tutela dell’Area Marina Protetta (AMP) del Plemmirio. I pattugliamenti diurni e notturni dei volontari “in nero” hanno già portato all’individuazione di attività illegali nella zona “A” ovvero la zona di riserva integrale.

 

https://www.youtube.com/watch?v=BTb-iDcikQw

 

Durante la tarda serata di ieri, grazie al pattugliamento terrestre dell’intera Area del Plemmirio, i volontari Sea Shepherd hanno individuato due malintenzionati intenti a pescare nella zona di tutela generale “B”. Sempre nella tarda serata è stata avvistata una piccola imbarcazione il cui proprietario, agendo nell’oscurità della notte, è stato sorpreso a gettare un palamite (attrezzo da pesca composto da centinaia fino a migliaia di ami, ndr) nella zona “A”. Con l’allertamento immediato della Guardia Costiera di Siracusa e della polizia ambientale, i militari hanno provveduto al riconoscimento dei bracconieri, al sequestro di tutta l’attrezzatura nonché hanno proceduto con una sanzione amministrativa e relativa denuncia penale. Sul posto anche la Polizia Provinciale ed i militari della Guardia di Finanza.

Il lancio dell’Operazione Siracusa vede per il quarto anno consecutivo i volontari impegnati in pattugliamenti diurni e notturni a difesa dell’Area Marina Protetta del Plemmirio a Siracusa. Le specie simbolo da proteggere e difendere sono la cernia bruna e i ricci di mare. Alle operazioni di pattugliamento ha preso parte il Capitano Peter Hammarstedt, direttore delle operazioni navali di Sea Shepherd Global, che ha dichiarato: “L’Operazione Siracusa è cominciata con uno straordinario successo. Ed è grazie al duro lavoro dei volontari di Sea Shepherd Italia che i primi bracconieri sono stati sanzionati e denunciati. La Guardia Costiera ha risposto rapidamente ed ora questi bracconieri ne risponderanno alla giustizia”.

L’Operazione Siracusa è la prima campagna in Italia, fortemente voluta ed organizzata in collaborazione con la famiglia dello scomparso Enzo Maiorca, ed è parte delle globali operazioni di Sea Shepherd che hanno lo scopo di difendere, proteggere e conservare la vita nei mari di tutto il mondo combattendo le illegalità ovunque esse vengano perpetrate. Azione diretta che Sea Shepherd Global attua da quarant’anni in tutto il mondo.