Il 2 gennaio la Guardia Costiera liberiana – con l’assistenza dell’organizzazione di conservazione marina Sea Shepherd – ha arrestato il peschereccio (F/V) Guo Ji 809, battente bandiera cinese, per pesca illegale nelle acque territoriali liberiane dell’Africa Occidentale.

La nave di Sea Shepherd M/Y Sam Simon ha localizzato tramite radar il peschereccio che stava navigando in acque liberiane ad una velocità che indicava attività di pesca a strascico. Una Squadra di Abbordaggio della Guardia Costiera liberiana a bordo della M/Y Sam Simon si è prontamente attivata e diretta verso l’obiettivo dove è stato scoperto che il peschereccio aveva appena recuperato una rete a strascico. Sul ponte si trovavano attrezzatura da pesca disancorata e bagnata, pesce fresco e ancora vivo e l’equipaggio vestito con l’abbigliamento impermeabile abitualmente indossato durante le attività di pesca.

Durante l’ispezione è stato riscontrato che al peschereccio era stata concessa una licenza di pesca liberiana ma che questa licenza era scaduta il 31 dicembre 2017. La Guo Ji 809 ha continuato a pescare nel corso del nuovo anno, sia l’1 che il 2 gennaio, presumibilmente contro il parere dell’Osservatore della Pesca liberiano a bordo, il quale ha ammesso che l’imbarcazione era effettivamente impegnata in attività di pesca.

Pescare senza una licenza di pesca liberiana è il crimine più grave secondo la Normativa sulla Pesca della Liberia, per cui la multa può arrivare fino a un milione di dollari americani (USD $1,000,000). La Guo Ji 809 è ora trattenuta in stato di arresto nel porto di Monrovia in attesa di processo.

L’Onorevole Ministro Brownie Samukai, Ministro della Difesa liberiano, ha dichiarato: “L’arresto della Guo Ji 809 rende evidente la necessità di una vigilanza costante in mare. Nonostante Operazione Sola Stella abbia condotto alla fine delle incursioni di pescherecci industriali stranieri privi di licenza, dobbiamo impegnarci allo stesso modo nel controllo di imbarcazioni che possiedono, o hanno posseduto, la licenza per pescare in Liberia.”

A partire dal febbraio del 2017, sotto il nome di Operazione Sola Stella, Sea Shepherd ha aiutato il governo della Liberia a contrastare la pesca illegale, non regolamentata e non segnalata (INN) mettendo a disposizione una nave civile per il pattugliamento al largo delle acque liberiane, sotto la direzione del Ministero della Difesa liberiano. I Paesi in via di sviluppo sono particolarmente vulnerabili alla pesca INN, che costituisce fino al 40% di tutto il pesce pescato nelle acque dell’Africa Occidentale.

“Da quando Operazione Sola Stella è iniziata, quasi un anno fa, Sea Shepherd ha assistito la Guardia Costiera liberiana nell’arresto di otto pescherecci impegnati in attività di pesca illegali. Che straordinario modo per iniziare l’anno nuovo è aver assicurato alla giustizia ancora un altro bracconiere, grazie all’incredibile collaborazione tra Sea Shepherd e il Ministero della Difesa della Liberia”, ha affermato il Direttore della Campagna Peter Hammarstedt.

Nel 2016 Sea Shepherd ha collaborato con il governo del Gabon per Operazione Albacore, ottenendo così l’ispezione in mare di oltre 80 pescherecci e il conseguente arresto di 5 pescherecci per la pesca a strascico INN congolesi e uno per la pesca con palamiti spagnolo. Operazione Sola Stella porta avanti l’impegno di Sea Shepherd Global di collaborare attivamente con i governi nazionali e le loro autorità di sicurezza nella lotta contro la pesca INN, così come riconosciuto dal nostro Impegno Volontario per gli Oceani registrato nel corso della Conferenza sull’Oceano delle Nazioni Unite di giugno 2017 (#OceanAction17190).

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Arrestato peschereccio illegale cinese in acque liberiane

 

Articolo originale: https://www.seashepherdglobal.org/latest-news/new-year-arrest-liberia/

Traduzione a cura di Alice Rusconi Bodin

2018-10-21T19:59:20+00:00