Commento del Capitano Paul Watson

Nell’agosto del 1977 fondai Sea Shepherd assieme a Starlet Lum, Al Johnson e Ron Precious.

Fondammo Sea Shepherd come una società senza scopo di lucro nella Columbia Britannica e nel 1981 Sea Shepherd fu istituita come organizzazione no-profit con base in Oregon. Nello stesso anno a Sea Shepherd fu riconosciuto l’esenzione dalle tasse 501(c)3 in quanto ente caritatevole degli Stati Uniti.

Questo mese segna 41 anni di attività di Sea Shepherd.

Sea Shepherd è ora riconosciuta come ONG in dozzine di paesi in Eurasia, Nord e Sud America, Australia e Oceania. Le nostre navi hanno condotto campagne in tutti gli oceani del mondo, dall’Artide all’Antartide e nelle acque tra di essi. Abbiamo attraversato diverse volte i canali di Panama, Suez e Kiel e pattugliato le acque del Mar Baltico, Mediterraneo, Caraibico, di Tasman, dei Coralli, l’Oceano Antartico e il Mar Cinese Meridionale.

Per oltre quattro decenni migliaia di volontari provenienti da dozzine di nazioni hanno prestato servizio a bordo delle navi di Sea Shepherd mentre contrastavamo balenieri, pescatori di squali, cacciatori di foche e di tartarughe, bracconieri, compagnie petrolifere e governi corrotti.

Il nostro primato di aggressività non violenta è rimasto intatto senza aver mai inflitto o ricevuto una sola ferita grave. In questi anni abbiamo colato a picco navi baleniere, bloccato flotte di cacciatori di foche, abbordato e arrestato dozzine di pescherecci illegali, intrapreso il più lungo inseguimento di una nave bracconiera (la Thunder) nella storia della Marineria e misurato il nostro successo con il numero di vite salvate, migliaia di balene e delfini, decine di migliaia di foche e tartarughe e milioni di squali e di altri pesci.

In questi anni abbiamo portato aiuti umanitari in Sudan, Dominica, Barbuda, alle Isole Vergini e in Guadalupa.

Siamo diventati la più grande flotta non governativa del pianeta e ad oggi abbiamo accordi di collaborazione con i governi dell’Ecuador, Costa Rica, Messico, Perù, Dominica, Barbuda, Gabon, Liberia, Tanzania e Sao Tomè.

Al momento abbiamo navi nel Mare di Cortez, Mar Baltico, Mar Caraibico, Mar di Tasman, al largo della costa africana orientale ed occidentale e nelle acque del Pacifico nord-occidentale. Abbiamo equipaggi di terra in Islanda, alle Isole Faroe, nelle Mayotte e in Giappone.

Chi siamo?

Siamo gli ufficiali e gli equipaggi a bordo delle navi. Siamo i volontari di terra e i sostenitori di tutto il mondo che rendono possibile mettere le nostre navi in mare.

Le persone di Sea Shepherd sono sulle spiagge a raccogliere rifiuti di plastica, sono sulle navi e sui gommoni sia per fare ricerca che per far rispettare le leggi. Organizzano raccolte fondi per sostenere le loro navi, affrontano i membri dei governi. Sono attivisti con una grande varietà di strategie e tattiche all’interno di un movimento i cui valori principali sono il coraggio, l’immaginazione e la passione.

Vedo persone indossare le nostre magliette e i nostri cappellini nelle strade delle più grandi città, nelle barche per subacquei e agli eventi dedicati al surf, sulle spiagge, sotto la superficie del mare, nei film e in televisione.

Sea Shepherd è nata come un’organizzazione ma oggi Sea Shepherd è un movimento globale e le persone di Sea Shepherd sono ovunque, indossano il nostro abbigliamento distintivo, sventolano la nostra bandiera e diffondono la consapevolezza che se gli Oceani muoiono, moriamo anche noi!

SCOPRI di più sul movimento Sea Shepherd: http://bit.ly/2C4UrfQ

Articolo originale: https://goo.gl/UTgbAJ

Traduzione a cura di Alice Rusconi Bodin

Il Capitano e fondatore Sea Shepherd, Paul Watson

 

2018-10-15T18:01:02+00:00