Abbiamo da poco siglato un protocollo d’intesa a tutela dell’ecosistema marino delle Cinque Terre. A bordo della nostra nave M/Y Sea Eagle, ormeggiata a La Spezia, il Presidente di Sea Shepherd Italia , Andrea Morello, e i rappresentanti del Parco Nazionale delle Cinque Terre  hanno apposto la firma ufficiale su un protocollo d’intesa volto alla tutela dell’area Marina del Parco Cinque Terre.

Gli obiettivi del protocollo sono in linea con quelli siglati nel corso degli anni da Sea Shepherd Italia con le altre due aree marine protette da noi presidiate: Area Marina del Plemmirio e Area Marina Parco Arcipelago Toscano. La salvaguardia della biodiversità marina, la sensibilizzazione delle comunità locali, il presidio e la collaborazione con le autorità competenti per contrastare il bracconaggio, la pesca illegale e di specie a rischio di estinzione nell’Area Marina Protetta sono i perni attorno ai quali ruoterà tutta la nostra azione diretta. 

Unire la nostra attività di volontariato ai compiti delle forze dell’ordine preposte, impiegando le risorse a disposizione per proteggere e preservare la biodiversità e conservazione degli habitat marini e costieri anche nelle Aree Marine Protette è la corretta rotta verso il futuro. L’inibizione delle attività illegali dei bracconieri e la sensibilizzazione delle comunità locali sull’importanza della salvaguardia di queste aree stanno già portando importanti risultati in Italia. Certamente un’azione di vigilanza e protezione sempre più estesa e capillare non può che fornire un contributo fondamentale per la tutela della biodiversità. Se protette dal bracconaggio in modo efficace queste realtà rappresentano un vero e proprio scrigno di biodiversità per il futuro del mare e per il futuro delle nostre stesse generazioni. 

A seguito della firma del protocollo la Presidentessa del Parco Nazionale Area Marina Protetta delle Cinque Terre Donatella Bianchi ha dichiarato:”Siamo particolarmente onorati dell’avvio di questa collaborazione con la costola italiana di un movimento internazionale da sempre in prima linea in difesa degli oceani e degli ecosistemi marini. – Doveroso ricordare i risultati conseguiti in Sicilia, nell’AMP del Plemmirio, al fianco del caro amico Enzo Maiorca, dove oggi si festeggia il ritorno della foca monaca anche grazie a questa preziosa alleanza. 

Storie Correlate

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Tartaruga di pezza su un sasso con scritto difendere, conservare e proteggere

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sul merchandise esclusivo Sea Shepherd.

Torna in cima