Sea Shepherd Italia e l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano rinnovano il protocollo di intesa e confermano anche quest’anno l’impegno congiunto contro l’illegalità, per proteggere la biodiversità marina.

La collaborazione tra Sea Shepherd e il Parco Nazionale continuerà anche nel 2024, infatti nella prima settimana di febbraio è stato rinnovato il protocollo d’intesa volto a preservare la biodiversità marina e proteggere gli habitat costieri dell’arcipelago toscano. A partire dai mesi primaverili i nostri volontari concentreranno gli sforzi su Pianosa, Capraia e Giannutri con attività pianificate che includeranno la lotta contro le attività illegali, il monitoraggio delle acque protette e la sensibilizzazione delle comunità locali.

Questo rinnovo testimonia gli importanti risultati raggiunti e l’impegno a lungo termine nella salvaguardia dell’ambiente marino. I volontari di Sea Shepherd opereranno, come di consueto, in collaborazione con le autorità di vigilanza, segnalando tempestivamente attività illegali alla Capitaneria di Porto, Guardia Costiera e alla Guardia di Finanza.

Proseguiamo nel nostro impegno contro la pesca illegale e il bracconaggio. La nostra priorità è difendere la fauna e la flora marine per garantire la prosperità dell’ecosistema, fondamentale per la nostra stessa sopravvivenza. Inoltre le acque dell’Arcipelago Toscano rappresentano per Sea Shepherd un target di particolare interesse, poiché adatte alla nostra azione in difesa della Foca Monaca, avvistata l’anno scorso proprio nelle acque antistanti il parco. La tutela senza compromessi dell’Arcipelago Toscano è cruciale per il ritorno della Foca Monaca nel suo habitat storico.

Storie Correlate

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Tartaruga di pezza su un sasso con scritto difendere, conservare e proteggere

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sul merchandise esclusivo Sea Shepherd.

Torna in cima