Timeline Sea Shepherd2018-12-13T18:54:40+00:00

Questa è la nostra storia, questa è Sea Shepherd.

Sea Shepherd è stata fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson a Vancouver, in Canada, con la missione di proteggere e conservare tutta la fauna marina. Incorporata in Oregon nel 1981 come Sea Shepherd Conservation Society, oggi il movimento ha entità indipendenti in oltre 20 paesi che lavorano insieme su campagne di azione diretta in tutto il mondo. Nel 2013 Sea Shepherd Global è stata fondata ad Amsterdam per coordinare comunicazioni e logistica per la flotta di Sea Shepherd su campagne al di fuori degli Stati Uniti.

maggio 2017

27 Membri del Parlamento fanno una nuova azione legale contro la Danimarca

 

Con il sostegno formale di 27 membri del Parlamento europeo, Sea Shepherd Netherlands invia una richiesta alla Commissione europea per avviare una procedura di infrazione contro la Danimarca che facilita l’abbattimento di globicefali e altri cetacei nelle Isole Faroe.

 

Marzo 2017

Indagine sul finning degli squali rivelata

Sea Shepherd Global pubblica i risultati di un’indagine di tre mesi effettuata per verificare che grandi spedizioni di pinne di squalo, arrivano ancora ad Hong Kong sulle compagnie aeree e sulle compagnie di navigazione che hanno sottoscritto impegni di divieto di trasporto “No Shark Fin”.

 

Febbraio 2017

Affrontare la pesca IUU in Liberia

Sea Shepherd lancia l’operazione Sola Stella in collaborazione con il Ministero della Difesa della Liberia per pattugliare le acque della Liberia per contrastare la pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata (IUU).

 

Gennaio 2017

40 Anni di Azione Diretta

Sea Shepherd celebra il suo 40 ° anniversario con eventi in diverse parti del mondo, tra cui Los Angeles, Sydney, Londra, Parigi e Berlino.

dicembre 2016

Inizia l’Undicesima Campagna Antartica a Protezione delle Balene

 

Operazione Nemesis, l’undicesima campagna di difesa delle balene di Sea Shepherd nell’Oceano Antartico viene lanciata.

 

Ottobre 2016

La Grande Baia Australiana salvata dall’Oleodotto.

La campagna di Sea Shepherd Australia, Operazione Jeedara, è strumentale per fermare la BP dalla perforazione della Grande Baia Australiana come parte dell’Alleanza di una coalizione di gruppi ambientalisti locali.

 

Luglio 2016

La Ocean Warrior prende il largo!

Sea Shepherd Global innaugura la nave da pattuglia ad alta velocità Ocean Warrior, un progetto Dream Funds assegnato dalla Lotteria dei codici postali olandese.

 

Giugno 2016

Inizia la terza Campagna Operazione Siracusa, contro la pesca illegale nel Mediterraneo

Sea Shepherd Global annuncia il lancio dell’operazione Siracusa 2016; la terza campagna consecutiva per contrastare il bracconaggio e la pesca illegale nella riserva marina del Plemmirio sulla costa orientale di Siracusa, in Italia.

 

Giugno 2016

Prende il via Operazione Bloody Fjords

Viene lanciata l’operazione Bloody Fjords, incentrata sulla pressione giudiziaria, economica e mediatica per porre fine alla caccia alle balene pilota delle Isole Faroe.

 

Maggio 2016

Prende il via Operazione Jeedara

In quanto parte dell’Alleanza di associazione a protezione della Grande Baia Australiana, Sea Shepherd Australia lancia Operazione Jeedara, al fine di evidenziare l’importanza della Grande Baia Australiana e per opporsi ai piani di perforazione dell’acqua profonda della BP.

 

Aprile 2016

Operazione Albacore inizia in Gabon

Lancio dell’Operazione Albacore in collaborazione con i governi del Gabon e Sao Tomé e Principe, per pattugliare le zone economiche esclusive di entrambi i paesi per la pesca INN.

 

Marzo 2016

Operazione Driftnet arresta una flotta di bracconieri alla deriva

L’operazione Driftnet riesce a fermare un’intera flotta di bracconi illegali, alla deriva.

 

Febbraio 2016

Lancio di Sea Shepherd Dive

Sea Shepherd Global lancia una nuova iniziativa, Sea Shepherd Dive, per fornire una rete di “supporto e segnalazione” e consentire alla comunità SUB di segnalare, in qualsiasi parte del mondo, i crimini ambientali di cui sono testimoni durante le immersioni.

dicembre 2015

Operazione Icefish II ha inizio

 

Comincia l’Operazione Icefish II, con la Steve Irwin in partenza da Williamstown, in Australia, per fermare il resto della flotta bracconiera “Bandit 6”. Successo, culminato con il governo indonesiano che affonda una delle navi dopo un lungo inseguimento.

 

Novembre 2015

Tribunale federale australiano multa i balenieri giapponesi per un miliardo di dollari.

Usando le prove fornite dal Capitano Peter Hammarstedt in un caso istruito contro la compagnia di caccia alle balene giapponese, Kyodo Senpaku Kaisha Ltd (Kyodo), il Tribunale federale australiano infligge una multa da 1 milione di dolleri ai balenieri (a tale data rimane non pagata).

 

Novembre 2015

Sea Shepherd USA annuncia l’Operazione Milagro II

Sea Shepherd USA annuncia Operazione Milagro II in difesa della focena Vaquita in pericolo di estinzione nel Mar di Cortez (Messico).

 

Luglio 2015

Viene dato il via a Operazione Mare Nostrum

Sea Shepherd France lancia Operation Mare Nostrum per ripulire dalla plastica e rimuovere pericolose reti fantasma dal Mar Mediterraneo al largo delle coste della Francia, dell’Italia e della Spagna.

 

Luglio 2015

Documentiamo la carne di balena, specie in via di estinzione, spedita dalla Norvegia al Giappone

La Sam Simon si ferma nel porto settentrionale di Tromsø, in Norvegia, per documentare una spedizione di carne di balena spedita in Giappone. Il consiglio della marina norvegese ispezionerà la Sam Simon e dopo un blocco gli consentirà di andarsene.

 

Giugno 2015

IWC rifiuta il programma di caccia alla balena

Il comitato scientifico dell’International Whaling Commission (IWC) ha respinto il programma di caccia alle balene NEWREP-A proposto dal Giappone, chiedendo maggiori informazioni per chiarire le incertezze sugli obiettivi scientifici del programma.

 

Giugno 2015

Sea Shepherd USA ottiene due nuove navi

Sea Shepherd USA acquisisce due navi di pattuglia della Guardia Costiera dismesse, nominando Farley Mowat e Jules Verne.

 

Maggio 2015

La seconda edizione di Operazione Siracusa è lanciata in Italia

A seguito della campagna di successo del 2014, Sea Shepherd Global lancia Operation Siracusa 2015. Guidata da Sea Shepherd Italia, la campagna mira a difendere il fragile ecosistema della Riserva Marina del Plemmirio, al largo della costa orientale di Siracusa, in Sicilia, contro la pesca illegale.

 

Aprile 2015

Il Belgio banna le reti da posa per la pesca ricreativa

L’operazione Mailles Fatales, o Warrelniet (Fatal Nets), sostenuta da Sea Shepherd Belgium e Natuurpunt, Sea First Belgium e BlueShark, riesce a convincere il governo belga a emanare leggi (in linea con tutti i paesi dell’UE) che vietano la “pesca ricreativa” con reti da posta sulle spiagge fiamminghe.

 

Aprile 2015

L’Operazione Sleppid Grindini prende il via nelle Faroes

L’operazione Sleppid Grindini vede Martin Sheen, Ross McCall, Pamela Anderson e l’attrice tedesca Anne Menden sostenere la campagna di Sea Shepherd e chiedere alle Isole Faroe di porre fine alla caccia alle balene.

 

Marzo 2015

Operazione Milagro lanciata a protezione della Vaquita

Sea Shepherd USA lancia Operazione Milagro per difendere la focena Vaquita in pericolo di estinzione nel Mar di Cortez (Messico).

 

Marzo 2015

Operazione Saimaa Seal viene lanciata in Finlandia

L’Operazione Saimaa Seal viene lanciata per proteggere la foca più minacciata al mondo presente in Finlandia. Sea Shepherd riuscirà a rimuovere 10 reti illegali e quasi 200 trappole da pesca illegali così che nessun animale verrà ucciso durante la campagna di 6 mesi.

 

Marzo 2015

Vittoria della Corte Suprema del Regno Unito

La Corte Suprema del Regno Unito si pronuncia a favore di Sea Shepherd UK in una causa intentata da Fish & Fish Limited contro Sea Shepherd per aver tagliato le reti di tonno rosso a rischio di estinzione in Liberia in Operation Blue Rage nel 2010.

 

Gennaio 2015

La lotteria olandese dei codici postali assegna 8,3 milioni di euro per la nave personalizzata

Sea Shepherd Global riceve 8,3 milioni di euro dalla Lotteria dei codici postali olandese per costruire una nave di pattuglia per l’Oceano Antartico per proteggere il santuario delle balene dell’Antartico.

dicembre 2014

Operazione Icefish viene lanciata per fermare i “6 Bandit”

 

L’Operazione Icefish coinvolge la Sam Simon e la Bob Barker, allo scopo di far cessare la pesca IUU dei “Banditi 6” nell’Oceano Antartico. Durante questa Campagna ci sarà il più lungo inseguimento nella storia marittima, durato 110 giorni all’inseguimento della Tunder.

 

Ottobre 2014

La sede centrale europea di Sea Shepherd viene aperta ad Amsterdam

Il 17 Ottobre viene aperta ad Amsterdam ufficialmente la sede europea di Sea Shepherd Global, dove si trova anche lo Shop.

 

Novembre 2015

Sea Shepherd USA annuncia l’Operazione Milagro II

Sea Shepherd USA annuncia Operazione Milagro II in difesa della focena Vaquita in pericolo di estinzione nel Mar di Cortez (Messico).

 

Settembre 2014

L’Operazione Pacuare prende il via in Costa Rica

Sea Shepherd Costa Rica e Latin American Sea Turtles Association (LAST) hanno lanciato Operazione Pacuare, una campagna anti-bracconaggio per proteggere le tartarughe marine sulla spiaggia di Pacuare, nella provincia di Limón, in Costa Rica.

 

Giugno 2014

Pamela Anderson e Ross McCall si uniscono a Sea Shepherd nelle Isole Faroe

Alle Isole Faroe, l’Operazione Grindstop inizia con Pamela Anderson e Ross McCall che vengono nelle Isole Faroer per dare supporto alla Campagna. I volontari vengono arrestati quando tentano di interferire con la Grind e vengono sequestrate diverse piccole imbarcazioni.

 

Maggio 2014

la prima edizione di Operazione Siracusa è lanciata in Italia

Sea Shepherd Italia lancia Operazione Siracusa per proteggere i ricci di mare e la cernia grigie a rischio di estinzione dei bracconieri nell’Area Marina Protetta del Parco del Plemmirio, al largo della costa orientale di Siracusa, in Sicilia.

 

Aprile 2014

L’operazione Sturmmöwe inizia in Germania

L’operazione “gabbiano comune” viene lanciata Sea Shepherd Germania Sturmmöwe con l’obiettivo di proteggere le colonie di gabbiani dai saccheggi, in particolare durante la stagione di nidificazione.

 

Aprile 2014

La Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia a favore delle balene

La Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia annuncia la loro decisione vincolante nel caso limite dell’Australia contro Giappone, stabilendo che il programma di caccia alle balene JARPA II in Giappone non è per scopi scientifici e ordina che tutti i permessi rilasciati sotto JARPA II siano revocato.

 

Marzo 2014

L’operazione Relentless si conclude

Operazione Relentless conclude con Sea Shepherd che localizza la Nisshin Maru in quattro occasioni diverse. Le operazioni della flotta baleniera furono ostacolate dalla continua ricerca di Sea Shepherd, che includeva due volte la documentazione dei cacciatori di balene nel processo di macellazione delle balene Minke, affogate nelle acque del Santuario delle Balene dell’Oceano Antartico.

 

Gennaio 2014

La Jairo Mora Sandoval per l’operazione Sunu Gaal

Sea Shepherd Global svela la nuova nave Jairo Mora Sandoval e avvia l’operazione Sunu Gaal per pattugliare la zona economica esclusiva del Senegal per la pesca illegale, non regolamentata e non dichiarata (IUU).

dicembre 2013

Le navi di Sea Shepherd partono per la decima campagna di difesa antartica

 

La Steve Irwin, la Sam Simon e la Bob Barker partono dall’Australia per la decima campagna di difesa antartica di Sea Shepherd, Operation Relentless.

 

Settembre 2013

Operazione Grindstop prende il via

In risposta al massacro di oltre 1.600 balene pilota in soli 63 giorni nelle Isole Faroe, Sea Shepherd annuncia Operation Grindstop 2014.

 

Luglio 2013

Sea Shepherd Global nasce nei Paesi Bassi

Con sede ad Amsterdam, Paesi Bassi, Sea Shepherd Global è nominata Capitan Alex Cornelissen come CEO.

 

Giugno 2013

Ricercando Gulf Spill

Ocean Alliance e Sea Shepherd uniscono le forze per l’Operazione Toxic Gulf a bordo della nave di ricerca Odyssey, per raccogliere dati scientifici riguardanti la catastrofica fuoriuscita di petrolio di BP nel Golfo del Messico.

 

Giugno 2013

Vittoria a doppio campo per Sea Shepherd Francia

Due vittorie giudiziarie sono state assegnate in Francia: quattro bracconieri spagnoli sono condannati a pagare a Sea Shepherd France € 5.000 a testa, dopo essere stati riconosciuti colpevoli di aver affondato i cirripedi di Gooseneck nelle acque territoriali francesi. In collaborazione con l’Aspas e Longitude 181, Sea Shepherd vince anche una causa contro il sindaco di La Reunion Island per revocare una legge locale che utilizzava i soldi dei contribuenti per incoraggiare l’uccisione di squali in una Riserva nazionale marina.

 

Maggio 2013

Difesa della barriera corallina alle Hawaii

Sea Shepherd lancia la Campagna Operation Reef Defence alle Hawaii.

 

Maggio 2013

L’operazione Sturmmöwe inizia in Germania

Annunciata la decima campagna di difesa delle balene antartiche Sea Shepherd Australia annuncia l’operazione Relentless, la decima campagna anti-caccia alle balene dell’Antartico, che si terrà nell’estate australe 2013-2014.

 

Aprile 2013

James Price Point risparmiato dalla perforazione petrolifera

Dopo un’enorme pressione pubblica e il lavoro di Environs Kimberley, Save the Kimberley, la Wilderness Society e l’Operazione Kimberley Miinimbi dell’Australia di Sea Shepherd, Woodside Petroleum riprende i piani per la controversa joint venture tra $ 45 miliardi e James Price Point, Australia.

 

Marzo 2013

Il più grande successo nella difesa delle balene in Antartico

L’operazione Zero Tolerance si conclude come la campagna di maggior successo fino ad oggi, con i balenieri giapponesi che tornano a casa con l’uccisione più bassa di sempre.

 

Febbraio 2013

La Corte Suprema contro l’ICR

Sea Shepherd USA deposita la domanda presso la Corte Suprema contro l’Istituto di Ricerca sui Cetacei (ICR). L’applicazione è in risposta alla nona ingiunzione del Distretto che ingiunge preliminarmente a Sea Shepherd degli Stati Uniti di navigare “pericolosamente” e “attaccare fisicamente” o di arrivare entro 500 metri dalle navi baleniere dell’ICR.

 

Febbraio 2013

La Bob Barker speronata dalla Nisshin Maru

Durante uno scontro nell’oceano meridionale dove Sea Shepherd stava bloccando un’operazione di rifornimento da parte della nave giapponese Nisshin Maru, due navi di Sea Shepherd sono state speronate, causando danni significativi a Bob Barker. Le speronate di Bob Barker tra le 8.000 tonnellate di Nisshin Maru e la cisterna di carburante Sun Laurel hanno provocato una completa perdita di potenza e la chiamata del capitano Peter Hammarstedt di Bob Barker.

dicembre 2012

Sea Shepherd sfida la Danimarca nella Commissione Europea

 

Sea Shepherd sfida la Danimarca nella Commissione Europea in merito alla macellazione di balene pilota nelle isole Faroe danesi, citando la Convenzione di Berna, la Convenzione di Bonn e l’Accordo sulla conservazione dei piccoli cetacei del Baltico e del Mare del Nord.

 

Novembre 2012

Torna la più grande Campagna Antartica

Sea Shepherd dà il via all’Operazione Zero Tolerance, la nona campagna anti-caccia alle balene dell’Oceano del Sud con la sua flotta più grande: quattro navi, un elicottero, otto piccoli RHIB, tre droni e più di cento volontari internazionali.

 

Ottobre 2012

Sea Shepherd apre la base australiana

Sea Shepherd annuncia l’apertura della Southern Operations Base a Williamstown, in Australia.

 

Ottobre 2012

Il Capitano Watson riceve il premio Jules Verne

Il Capitano Paul Watson diventa la seconda persona, dopo il Capitano Jacques Cousteau, ad essere insignito del Jules Verne Award, dedicato agli ambientalisti e agli avventurieri.

 

Ottobre 2012

L’ICR conferma che Sea Shepherd ha causato perdite di $ 20,5 milioni

In un articolo del New York Times, l’Institute of Cetacean Research conferma che la Sea Shepherd Conservation Society è costata agli illegali balenieri giapponesi $ 20,5 milioni di perdite per la stagione di caccia alle balene 2010-2011 nel Santuario delle Balene dell’Oceano Antartico.

 

Settembre 2012

Sea Shepherd torna a Taiji

L’operazione Infinite Patience 2012-2013 inizia a Taiji, in Giappone, quando arrivano i primi Guardiani della Baia.

 

Settembre 2012

Difesa dello squalo delle Isole Phoenix

Sea Shepherd collabora con la nazione di Kiribati per pattugliare le isole di Phoenix per proteggere la popolazione di squali del Sud Pacifico.

 

Agosto 2012

Difesa di foca del capo della Namibia

L’operazione Desert Seal II, la campagna segreta di Sea Shepherd per porre fine al massacro di Cape Fur Seals presso la Cape Cross Seal Reserve in Namibia, ha inizio.

 

Agosto 2012

Una Red Notice per il Capitano Watson

Un avviso rosso dell’Interpol è emesso per il Capitano Watson in risposta al mandato motivato dal Costa Rica per il suo arresto.

 

Luglio 2012

Il capitano Watson salta la cauzione per il tentativo di estradizione

Il capitano Watson lascia la Germania, saltando la cauzione, dopo aver appreso che il Giappone sta tentando di estradarlo.

 

Luglio 2012

Bob Brown e Sea Shepherd Australia lanciano l’operazione Kimberley Miinimbi

Bob Brown e Sea Shepherd Australia lanciano l’operazione Kimberley Miinimbi per opporsi alla costruzione di un grande hub di gas in mezzo alla più grande nursery di megattere al mondo.

 

Luglio 2012

Operazione Requiem in difesa degli squali nel Pacifico meridionale

Inizia la Campagna Operazione Requiem di Sea Shepherd per difendere gli squali nel Sud Pacifico.

 

Giugno 2012

Sea Shepherd UK vince la causa intentata da Fish & Fish

Sea Shepherd UK vince la causa intentata da Fish & Fish in merito alla liberazione di 800 tonni di tonno rosso illegalmente catturati da Sea Shepherd nel Mediterraneo.

 

Giugno 2012

Sam Simon acquista un’imbarcazione giapponese per Sea Shepherd

Il co-fondatore dei Simpson Sam Simon finanzia l’acquisto della Seifu Maru, ex nave del governo giapponese utilizzata per raccogliere dati per la flotta baleniera del Pacifico settentrionale del Giappone. Sea Shepherd rinomina la nave Sam Simon in suo onore.

 

Maggio 2012

Il capitano Watson viene arrestato in Germania

Il capitano Watson viene arrestato a Francoforte, in Germania, su mandato emesso dal Costa Rica. Il processo di estradizione inizia a Francoforte.

 

Marzo 2012

Importazioni di delfini bandite in Svizzera

Sea Shepherd Svizzera è stata fondamentale per la creazione del divieto d’importazioni di delfini nel paese.

 

Marzo 2012

768 balene salvate in Antartide!

Operation Divine Wind giunge a una conclusione positiva, mentre Sea Shepherd salva le vite di 768 balene nel Santuario delle Balene dell’Oceano Antartico.

 

Febbraio 2012

Hong Kong Airlines Ban Trasporto di delfini

Sea Shepherd visita la sede centrale di Hong Kong Airlines per confrontarsi con la compagnia aerea per il trasporto di delfini vivi in strutture in cattività. Poco dopo i funzionari delle compagnie aeree vietano il trasporto di animali selvatici.

 

Febbraio 2012

Il giudice della Corte Distrettuale degli Stati Uniti si oppone

Il giudice della Corte Distrettuale degli Stati Uniti respinge la richiesta dell’Istituto di Ricerca sui Cetacei di un’ingiunzione temporanea contro le attività di Sea Shepherd nell’Oceano Antartico

 

Gennaio 2012

‘ingiunzione è stata emessa dal tribunale del Nono Circuito negli Stati Uniti

Un’ingiunzione è stata emessa dal tribunale del Nono Circuito negli Stati Uniti che proibisce a Sea Shepherd USA, Paul Watson e tutti i suoi dipendenti di arrivare entro 500 metri dalle navi di bracconaggio balene giapponesi. Per continuare l’Operazione Zero Tolleranza, il Capitano Paul Watson si distcca da Sea Shepherd USA e Australia, così come la sua posizione come capitano della Steve Irwin. Il Capitano Siddharth Chakravarty rileva la Steve Irwin, e l’Amministratore delegato di Sea Shepherd Australia Jeff Hansen e l’ex senatore australiano del Partito dei Verdi, Bob Brown assumono il ruolo di leader dell’Operazione Zero Tolleranza.

novembre 2011

Operazione Divine Wind, l’ottava campagna di difesa delle balene antartiche di Sea Shepherd ha inizio

 

Operazione Divine Wind, l’ottava campagna di difesa delle balene antartiche di Sea Shepherd, ha inizio. La Brigitte Bardot viene danneggiata da un’onda anomala nell’Oceano Antartico e deve essere accompagnata in Australia per le riparazioni. Sea Shepherd riceve l’approvazione dall’Australia per utilizzare i droni per la ricerca della flotta baleniera nell’Oceano Antartico.

 

Novembre 2011

Salvataggio di squali in Australia

Sea Shepherd Australia è fondamentale per aumentare la consapevolezza per prevenire una proposta di abbattimento di squali nell’Australia occidentale.

 

Settembre 2011

Per il secondo anno a Taiji

Operation Infinite Patience inizia la sua seconda stagione con l’arrivo di Guardiani della Baia a Taiji.

 

Luglio 2011

L’operazione Desert Seal inizia

L’operazione Desert Seal inizia in Namibia. Gli equipaggi tentano di documentare ed esporre il più grande massacro di mammiferi marini nel mondo, Cape Fur Seals. I membri dell’equipaggio vengono derubati, molestati e inseguiti.

 

Luglio 2011

La Steve Irwin viene detenuta nell’isola Shetland

La Steve Irwin è detenuta nell’isola Shetland dopo che la compagnia di pesca maltese Fish & Fish ha denunciato Sea Shepherd in un tribunale civile per presunti danni agli attrezzi da pesca causati durante l’operazione Blue Rage. La Steve Irwin viene rilasciata ad agosto dopo che i sostenitori di Sea Shepherd hanno raccolto $ 735.000 per liberare la nave.

 

Luglio 2011

Difesa delle balene delle Isole Faroe

Viene avviata la Campagna di difesa delle balene delle Isole Fær Øer Operazione Ferocious Isles, che si svolge fino ad agosto senza la presenza di globicefali uccisi nelle Isole Faroe mentre Sea Shepherd era presente.

 

Maggio 2011

Difesa del tonno del Mediterraneo

Operation Blue Rage inizia nel Mar Mediterraneo.

 

Marzo 2011

Un altro successo anti-balene in Antartide

Dopo essere stata pedinata dalla Bob Barker per nove giorni, la flotta baleniera giapponese fugge nell’Oceano Antartico. L’operazione No Compromise è dichiarata una vittoria.

 

Febbraio 2011

Una Red Notice per il Capitano Watson

Un avviso rosso dell’Interpol viene emesso per il Capitano Watson in risposta al mandato motivato dal Costa Rica per il suo arresto.

 

Febbraio 2011

Sea Shepherd a Times Square

La prima campagna pubblicitaria per esterni di Sea Shepherd viene lanciata a Times Square a New York. Un grande grafico raffigurante una balena che si infrangono e un arpione che esplode nella schiena di una balena sono presenti sullo schermo della CBS.

 

Gennaio 2011

Wikileaks rivela a Sea Shepherd una “minaccia”

Attraverso un documento del dipartimento di stato americano classificato che citava l’agenzia giapponese della pesca, Wikileaks rivela che Sea Shepherd è considerata una seria minaccia dalla flotta illegale di baleniere giapponesi.

dicembre 2010

Settima campagna di difesa delle balene antartiche

Le navi di Sea Shepherd partono per Operation No Compromise, la settima campagna in difesa delle balene dell’Antartico. La Bob Barker confisca l’equipaggio da pesca illegale nelle Acque dell’Oceano del Sud, tra cui centinaia di metri di lunghe file, e Sea Shepherd intercetta la flotta illegale di baleniere giapponesi prima che una singola balena venga uccisa.

 

Novembre 2010

Annunciata la nuova nave Gojira

Sea Shepherd accoglie nella sua flotta, la nave intercettore veloce, Gojira.

 

Settembre 2010

I primi Guardiani della Baia raggiungono Taiji

L’equipaggio di Sea Shepherd arriva a Taiji, in Giappone, per iniziare la prima stagione dell’operazione Infinite Patience.

 

Luglio 2010

Sotto copertura alle Faroe

Sea Shepherd invia un agente in incognito alle Isole Faroe per documentare il crudele massacro di cetacei conosciuto come Grindadráp.

 

Luglio 2010

Sea Shepherd risponde al disastro della Deepwater Horizon

Operazione Gulf Rescue inizia nel Golfo del Messico in risposta alla catastrofica fuoriuscita di petrolio della BP.

 

Giugno 2010

La Steve Irwin caccia i bracconieri di tonno

La Steve Irwin pattuglia le acque di Malta alla ricerca di bracconieri illegali di tonno rosso e continua a pattugliare le aree circostanti per il mese successivo. Operation Blue Rage, la prima campagna di Sea Shepherd per difendere il tonno rosso in via di estinzione, si svolge nel Mediterraneo.

 

Gennaio 2010

Il documentario su Taiji vince l’Oscar

The Cove, documentario che evidenzia il massacro di delfini a Taiji, vince il premio Oscar 2010 come miglior documentario.

 

Gennaio 2010

La campagna antartica salva 528 balene

La Steve Irwin, la Bob Barker e la Ady Gil si dirigono verso il Santuario delle Balene dell’Oceano Antartico per l’Operazione Waltzing Matilda per intervenire contro le attività illegali di caccia alle balene. La Shonan Maru n.2 deliberatamente affonda l’Ady Gil. Il Capitano Peter Bethune sale sulla Shonan Maru No.2 per consegnare una notifica per la perdita della barca affondata ma viene trasportato in una prigione giapponese. L’operazione Waltzing Matilda è un successo, 528 balene salvate che è costato alla flotta baleniera giapponese, una perdita di decine di milioni di dollari.

dicembre 2009

Presto on line

dicembre 2008

Presto on line

dicembre 2007

Presto on line

dicembre 2006

Presto on line

dicembre 2005

Presto on line

novembre 2004

Presto on line

novembre 2003

Presto on line

dicembre 2002

Presto on line

novembre 2001

Presto on line

novembre 2000

Presto on line

dicembre 1998

Presto on line

novembre 1997

Presto on line

novembre 1996

Presto on line

novembre 1995

Presto on line

novembre 1994

Presto on line

novembre 1993

Presto on line

novembre 1992

Presto on line

novembre 1991

Presto on line

novembre 1990

Presto on line

novembre 1989

Presto on line

novembre 1988

Presto on line

novembre 1987

Presto on line

novembre 1986

Presto on line

novembre 1985

Presto on line

novembre 1984

Presto on line

novembre 1983

Presto on line

novembre 1982

Presto on line

novembre 1981

Presto on line

novembre 1980

Presto on line

novembre 1979

Presto on line

febbraio 1978

La prima Campagna

Viene lanciata la prima campagna Earthforce per proteggere gli elefanti dai bracconieri in Africa orientale (Kenya, Tanzania, Somalia, Uganda e Sudan).

novembre 1978

Sea Shepherd acquista la sua prima nave

Cleveland Amory del Fondo per gli Animali e la Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA) forniscono fondi per l’acquisto del trawler britannico Westella, ribattezzato Sea Shepherd, da utilizzare nella prima campagna contro la Canadian Seal Hunt.

giugno 1977

Il Capitano Watson fonda Sea Shepherd

Dopo essersi separato da Greenpeace, dove è stato uno dei membri fondatori nel 1971, Paul Watson fonda il precursore di Sea Shepherd Conservation Society, chiamandola Earthforce Environmental Society, a Vancouver, in Canada.

Abbiamo bisogno del Tuo Aiuto

Entra in Azione per gli Oceani!

Iscriviti alla
nostra Newsletter

Ricevi notizie sugli aggiornamenti delle campagne, sulle opportunità di volontariato e sulle merci Sea Shepherd esclusive.