IL GIAPPONE HA PERSO

LA MORATORIA RIMANE

Nonostante nazioni corrotte e tattiche ingannevoli, la proposta del Giappone di revocare la moratoria che esiste da 31 anni sulla caccia alla balena a fini commerciali è fallita grazie a una maggioranza di 41 voti contro 27 e 2 astensioni.

La proposta dal titolo ingannevole “The Way Forward” (La Via del Futuro) era in realtà un tentativo di tornare indietro a prima del 1987 quando la caccia commerciale alla balena era legale.

A seguito della apprezzata Dichiarazione di Florianopolis di ieri, il rifiuto della proposta giapponese ha reso il 67° Incontro della Commissione Internazionale per la Caccia alle Balene (IWC) un grandioso momento storico per le balene di tutto il mondo.

La Dichiarazione di Florianopolis (approvata con il 67% dei voti) afferma che lo scopo della IWC è la salvaguardia delle balene e che la caccia commerciale alle balene non dovrà più essere oggetto di discussione.

Il Giappone minaccia ora di lasciare la Commissione ma, in ogni caso, ha minacciato di ritirarsi tutti gli anni in cui non è riuscito a ottenere quello che voleva.

Ecco l’analisi dettagliata:

*A favore della proposta del Giappone*

• Nazioni Baleniere
– Giappone
– Norvegia
– Islanda

• Nazioni non baleniere con nessun interesse personale nella caccia alla balena ma in debito verso il Giappone.
– Antigua
– Repubblica del Benin
– Cambogia
– Costa d’Avorio
– Grenada
– Guinea-Bissau
– Kenya
– Repubblica delle Kiribati
– Laos
– Liberia
– Isole Marshall
– Mauritania
– Mongolia
– Marocco
– Repubblica di Nauru
– Nicaragua
– St. Kitts e Nevis
– St. Lucia
– St. Vincent
– Sao Tome
– Isole Salomone
– Repubblica del Suriname
– Tanzania
– Tuvalu

 

*Contro la proposta Giapponese*

• Nazioni baleniere
– Danimarca
– Stati Uniti d’America

• Nazioni non baleniere
– Argentina
– Australia
– Austria
– Belgio
– Brasile
– Bulgaria
– Cile
– Colombia
– Costa Rica
– Croazia
– Cipro
– Repubblica Ceca
– Repubblica Dominicana
– Ecuador
– Finlandia
– Francia
– Gabon
– Germania
– India
– Irlanda
– Israele
– Italia
– Lituania
– Lussemburgo
– Messico
– Paesi Bassi
– Nuova Zelanda
– Panama
– Perù
– Polonia
– Portogallo
– Slovacchia
– Slovenia
– Sudafrica
– Spagna
– Svezia
– Svizzera
– Regno Unito
– Uruguay

• Astenuti
– Corea
– Russia

La Commissione Internazionale per la Caccia alle Balene si riunirà nuovamente nel 2020. Joji Morashita non sarà più il presidente della IWC.

Resoconto di Carolina Castro, rappresentante di Sea Shepherd all’incontro della IWC a Florianopolis:

Aggiornamento Commissione Internazionale per la Caccia alle Balene: la proposta giapponese “The Way Forward” per il ritorno della caccia commerciale alla balena è stata votata e respinta dalla commissione.
Un’altra vittoria per le balene soprattutto considerando che ieri è stata approvata la Dichiarazione di Florianopolis che prevede la modifica dell’obiettivo della IWC verso la salvaguardia delle balene e non più la gestione degli stock, alla luce del fatto che la caccia alle balene non appartiene più al XXI secolo.
Precedentemente, Giappone, Norvegia, Islanda e Isole Faroe (Danimarca) non hanno mostrato alcun rispetto per norme e disposizioni emanate da questo o altri organi di regolamentazione.
Il Giappone, durante il suo discorso dopo il rifiuto della proposta, ha minacciato di lasciare la Commissione.
É indubbiamente una vittoria vedere avanzare le risoluzioni, ma rimane la domanda: saranno rispettate da queste nazioni baleniere?

Nonostante la decisione di Florianopolis e la sconfitta della proposta giapponese, il Giappone continua a uccidere balene nell’Oceano Antartico e nell’Oceano Pacifico del Nord. Anche Islanda, Norvegia e Danimarca continuano a uccidere balene nell’Atlantico del Nord e, nel caso dell’Islanda, specie minacciate come le balenottere comuni e le balenottere azzurre.
Complessivamente, il 67° Incontro della Commissione Internazionale per la Caccia alle Balene è stato un successo per le balene.

Un ringraziamento a tutte le nazioni che hanno sostenuto le balene, e un ringraziamento speciale al Brasile per la Dichiarazione di Florianopolis. Grazie a Costa Rica e Ecuador, nostri partner nella lotta contro il bracconaggio, e in particolare al Gabon per la vigorosa difesa delle balene in questo storico incontro.

Traduzione a cura di Michela Strippoli

 

Risultato votazioni moratoria caccia alle balene

Risultato votazioni moratoria

2018-10-13T18:37:20+00:00