Una rete antisqualo di troppo a Noosa

Che si tratti di una svista o di un atto deliberato, la spiaggia di Granite Bay a Noosa al momento ha quattro reti antisqualo, invece delle tre consentite dal Programma di Controllo sugli Squali.

Il sito web del Dipartimento dell’Agricoltura e della Pesca mostra chiaramente i numeri previsti e il posizionamento di tutte le attrezzature impiegate nel Programma di Controllo sugli Squali. 
Le variazioni necessitano di permessi.

Il coordinatore di Sea Shepherd per la Apex Harmony Campaign nel Queensland, Jonathan Clark, ha dichiarato: “questo esempio di lavoro approssimativo da parte di un membro del Programma di Controllo sugli Squali del Queensland è assolutamente inaccettabile. Ci sono già seri dubbi in merito alle tecnologie distruttive utilizzate in questo programma, e aumentare il numero di reti antisqualo impiegate presumibilmente senza il permesso richiesto è scandaloso.”

Il signor Clark ha aggiunto: “attualmente c’è già un membro del Programma di Controllo sugli Squali davanti ai tribunali per attività presumibilmente illegali. Questo caso non fa altro che aggiungersi alle questioni già sollevate riguardo alle pratiche dei membri del Dipartimento di Agricoltura e Pesca.”

Il signor Clark ha inoltre affermato: “quest’anno l’attrezzatura impiegata a Noosa Main Beach ha intrappolato megattere durante la migrazione, ucciso delfini e numerosi altri importanti animali marini compresi squali ben al di sotto della grandezza richiesta.”

Continua il signor Clark: “Sea Shepherd Australia esorta i cittadini a utilizzare le elezioni statali per chiarire ai politici che la vita marina del Queensland merita di meglio. Il nostro settore turistico merita di meglio. E gli utenti del mare meritano pratiche per la riduzione di attacchi di squalo che offrano molto più del falso senso di sicurezza procurato dalle reti antisqualo.”

La linea diretta del Programma di Controllo sugli Squali del Queensland è stata contattata dal signor Clark, ma il funzionario non è stato disposto a fornire alcun commento in merito alla situazione.

Fonti:

Mappa dell’attrezzatura utilizzata dal Programma di Controllo sugli Squali sulla Sunshine Coast: https://www.daf.qld.gov.au/__data/assets/pdf_file/0003/68295/scp-equip-location-suncoast-north-edit.pdf

Una rete antisqualo di troppo a Noosa.

Traduzione a cura di Enrico Bartolini.

Articolo originale: https://www.seashepherd.org.au/news-and-commentary/news/one-too-many-shark-drum-lines-in-noosa.html

2018-10-26T10:26:08+00:00